Gruppo Nicolaus: la Tunisia meta di riferimento per il 2022

Tra le mete internazionali di riferimento per il 2022 del Gruppo Nicolaus, la Tunisia occupa un posto di primo piano, anche grazie all’inserimento di novità strategiche per i differenti brand e di una programmazione dai numeri importanti, che vede il debutto del Turchese e di Raro.

Tunisia, offerta sinergica tra i brand

Destinazione fondamentale nel Mediterraneo, ha tra i suoi asset il grande serbatoio di letti in strutture di buona qualità, quasi sempre facenti parte di catene internazionali e proposte a costi particolarmente competitivi. In relazione al mercato italiano, poi, la vicinanza è sicuramente tra gli elementi di maggiore appeal, così come la possibilità di poter contare su aeroporti come Djerba, Tunisi e Monastir, raggiungibili in meno di due ore dal Nord Italia e meno di un’ora dal Sud Italia. Grazie alla recente apertura ai viaggi extra Ue, Nicolaus ha deciso, quindi, di investire molte risorse, costruendo un’offerta di spessore al servizio del mercato anche per valorizzare i mini ponti primaverili.

“Siamo molto contenti di tornare a programmare una meta quale la Tunisia, dal considerevole peso strategico per l’Italia – commenta Gaetano Stea, direttore prodotto -, che permette al mercato di disporre di un grande numero di proposte caratterizzate da un rapporto qualità/prezzo unico. Torna finalmente dopo due anni e può essere considerata una novità per questo 2022, che vede il pieno ritorno dell’outgoing. Come per le altre destinazioni che andremo a presentare, nelle scelte della programmazione, abbiamo pensato globalmente come gruppo, costruendo un’offerta sinergica tra i nostri brand. Lo vogliamo sottolineare con forza – afferma il manager -, poiché riteniamo che questo approccio rappresenti un ulteriore valore aggiunto, ideale per intercettare tutti i segmenti di clientela e per rispondere efficacemente alle necessità della distribuzione: ora più che mai ha bisogno di solidità, varietà, garanzie e certezze, requisiti fondamentali per soddisfare nel migliore dei modi le richieste dei viaggiatori di nuovo orientati a tornare all’estero, fuori dall’Europa”.

Valtur e Nicolaus Club tra riaperture e novità

Fulcro dalla programmazione, una struttura di qualità superiore, quale il Valtur Djerba Golf Resort & Spa. Il resort esprime appieno la filosofia di vacanza Valtur, spiaggia, mare, attenzione allo sport, cucina italiana e una proposta di intrattenimento varia e attenta. Dispone di 275 camere. Si mette in evidenza per i suoi servizi, frutto anche delle recenti opere di ristrutturazione di camere e aree comuni.

Varia l’offerta sportiva con un campo da Golf in prossimità della struttura e diversi impianti in zona mare e quella wellness con una Spa di ultima generazione; degno di una menzione lo standard della cucina, che abbina proposte italiane e piatti del Nord Africa. Arricchisce il format, la possibilità di visitare il Sud della Tunisia con minitour organizzati o escursioni giornaliere.

A completamento dell’offerta sull’isola, il Nicolaus Club Helios Beach, struttura per le famiglie grazie alla tipologia delle sistemazioni, caratterizzate da metrature adatte a nuclei numerosi e servizi che includono anche un parco acquatico. Anche in questo resort la posizione è un plus e si distingue per un affaccio diretto su una spiaggia di sabbia.

Djerba non esaurisce l’offerta tunisina del gruppo. Una new entry, nella zona di Hammamet Nord, è il Nicolaus Club Delfino Beach, sport resort – da segnalare anche per la competitività delle tariffe – che internamente offre campi da tennis in terra rossa, un campo da golf e un centro velico, differenti zone per attività a corpo libero e olistiche. Per i bambini un miniclub strutturato e vario.

Arriva Turchese

Novità importante della programmazione del gruppo, è rappresentata dal brand Turchese, con la linea Paradise & Friends, a cui fa capo una selezione alberghiera ideale per chi cerca proposte no frills, con un rapporto standard/prezzo al top: il Paradise & Friends Occidental Sousse Marhaba, nell’omonima località, commercializzato grazie alla collaborazione siglata con la catena Barceló. Resort che ha tra i punti di forza la posizione in una zona ambita, l’affaccio diretto sul mare e i suoi giardini tropicali. Sempre sotto l’egida del brand Turchese, sono disponibili almeno altri 15 prodotti, che diversificano le proposte, arricchendo la destinazione.

Il debutto upscale di Raro

Altro debutto è quello del brand Raro, che arriva in Tunisia con un’offerta up-level, che punta su una selezione di alto livello e propone prodotti di charme quali l’Hotel Marriott Pearl di Sousse e il resort Seabel Alhambra Beach Golf & Spa Port el Kantaoui. Partnership strategiche per un piano voli articolato da tutta l’Italia. L’agio nel raggiungere la destinazione e la competitività delle proposte pacchettizzate sono legati anche alla capacità di stringere partnership come quella con Nouvelair, per i voli su Djerba e Monastir, dagli aeroporti di Malpensa, Verona, Roma, Napoli e Bari, e ai voli di linea su Tunisi, per la Costa Nord da Hammamet a Sousse.

 “Con molto orgoglio presentiamo il debutto del Turchese che siamo sicuri sarà una delle realtà più in evidenza del panorama balneare del 2022 e l’evoluzione di un brand importante per la nostra storia quale Raro, tradizionalmente posizionato su un’offerta upscale, che arriva in Tunisia proprio in virtù del suo nuovo approccio al mercato più dinamico e flessibile. La completezza derivante dall’integrazione tra tutti i nostri brand è un asset forte anche per il piano trasporti che ci permette di proporre svariate tipologie di prodotto pacchettizzato a condizioni sempre ottime”, conclude Emmer Guerra, responsabile prodotto estero del gruppo.

Tags: , , , , ,

Potrebbe interessarti