Booking: stop alle attività in Russia e Bielorussia
Dopo lo scoppio del conflitto in Ucraina, Booking.com ha deciso di sospendere le proprie attività e i propri servizi in Russia e Bielorussia.
“Siamo profondamente preoccupati per la guerra devastante che si sta svolgendo in Ucraina – ha commentato Glenn Fogel, ceo di Booking.com.- e siamo al fianco di tutti coloro che stanno soffrendo. Ogni giorno che passa, l’urgenza di questa crisi si intensifica, così come la complessità del fare affari in Russia. A causa di queste crescenti complessità, comprese le significative restrizioni imposte dalle sanzioni di diversi Paesi, stiamo sospendendo i servizi di viaggio in Russia e Bielorussia“.
Tags:

Potrebbe interessarti