EDITORIA - EVENTI - SERVIZI DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE
Borgo Chervò San Vigilio: “Il 2022 anno di riscatto”

Il Borgo Chervò San Vigilio è stato creato con rispetto attorno all’antica Abbazia Benedettina del XII secolo. La struttura si trova a 10 km da Sirmione e Desenzano del Garda e a circa 14 km da Peschiera del Garda.

Tra camere e appartamenti

La struttura propone ai suoi ospiti due soluzioni, cinque tipologie differenti di camere e la soluzione degli appartamenti di varie metrature, ideali per trascorrere del tempo immersi tra le bellezze del lago di Garda, inoltre, hanno il vantaggio di garantire maggior spazio e riservatezza pur potendo disporre degli standard di servizio dell’hotel. Sono la scelta ideale per famiglie o persone che intendano godere delle possibilità offerte da quest’area, ma lontani dal traffico.

Le novità a Discover Italy

Borgo Chervò San Vigilio sarà tra i partecipanti a Discover Italy, dal 7 all’8 aprile a Sestri Levante, workshop dedicato al turismo incoming. Novità di questa stagione sono “i due campi da tennis completamente rinnovati, un nuovo putting green 9 buche costruito davanti alla reception dell’hotel e alla sala colazioni messo a disposizione gratuitamente per i nostri ospiti”.

Nonostante l’attuale situazione internazionale, la struttura è particolarmente attiva sul fronte della promozione e della comunicazione, “continuiamo a partecipare a workshop e fiere di settore, pubblichiamo su riviste e giornali internazionali, sponsorizziamo tramite social e pay per click campagne dirette ai mercati di nostro interesse”.

Quanto ai mercati esteri, principalmente si rivolge ai Paesi europei, “a partire da Germania, Austria e Svizzera, Francia, Belgio, Repubblica Ceca, mercati del Nord Europa particolarmente interessanti per destagionalizzare l’offerta turistica. Paesi quali Norvegia, Svezia e Finlandia, infatti, viaggiano molto nei mesi di febbraio e novembre con un soggiorno medio di 6/7 notti. E il mercato Uk”.

Una gestione flessibile

I due anni di pandemia sono stati “difficili da affrontare, ma la nostra azienda ha sempre chiuso con bilanci positivi, grazie ad una gestione oculata e molto flessibile – viene fatto presente – che cerca di ottimizzare gli acquisti e le risorse e nel contempo viene monitorato costantemente il mercato, al fine di anticipare la domanda e presentarci sempre con un’offerta adeguata alle aspettative”.

Dal canto suo la struttura è molto ricercata in questi ultimi anni “grazie agli spazi esterni, ai giardini, alle terrazze, spazi che, in un’era come quella del post-Covid, risultano una leva fortissima. Le persone hanno voglia di vivere esperienze all’aria aperta e lo vediamo giornalmente anche dalle richieste di meeting che, alla classica riunione in sala, affiancano sempre un’attività di golf o di degustazione di vini o un sfida presso il nostro centro sportivo. Al momento il 2022 sembra avere tutti i presupposti di un anno di riscatto dopo due anni di sacrifici”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti