Costa, riprendono gli incontri di Agorà

Torna Agorà, come anticipato da Guida Viaggi, il programma di Costa Crociere dedicato all’ascolto delle agenzie di viaggio. In occasione di Discovery Toscana, l’evento in esclusiva per il trade che si è tenuto a bordo della nuova ammiraglia ai primi di marzo, la compagnia ha infatti rilanciato il format collaborativo e di discussione nato nel 2015. Come suggerisce il nome Agorà, il programma prevede l’organizzazione di sessioni di conversazione e ascolto in tavoli di lavoro comuni, ai quali siedono i rappresentanti del top management Costa e gli agenti di viaggio. Obiettivo: condividere idee, riflessioni e proposte sulle principali attività, dal prodotto agli itinerari, passando per le operazioni commerciali e di marketing fino alla formazione e alla transizione digitale, utili ad attivare processi di miglioramento continuo e ad aumentare la generazione di valore reciproco.

Diciotto le agenzie top partner che hanno preso parte al primo incontro di Agorà a bordo di Costa Toscana nelle scorse settimane: l’evento è stato l’occasione per raccogliere le osservazioni e i suggerimenti del trade sul prodotto della nuova Costa, così come sulla funzionalità delle piattaforme digitali e dei social touchpoint e delle diverse iniziative messe in campo a supporto del lavoro quotidiano delle adv in questa fase di ripartenza.

“Con Agorà ci mettiamo ancora una volta in ascolto dei nostri partner, le cui richieste e stimoli contribuiranno a disegnare un percorso che continuerà a produrre tante reciproche soddisfazioni – racconta Riccardo Fantoni, direttore vendite -. Abbiamo già identificato diversi elementi sui quali stiamo lavorando attivamente e sui quali faremo follow-up a tutto il mercato nelle prossime settimane, per poi procedere con nuovi incontri al fine di assicurare continuità al progetto”.

Grazie ad Agorà, Costa Crociere incontrerà periodicamente le agenzie di viaggio in occasione di nuovi appuntamenti, che verranno organizzati sia a bordo delle navi durante educational dedicati alle agenzie, sia sul territorio.

Tags:

Potrebbe interessarti