Con Nicolaus il catalogo diventa minisito e guarda al phygital

Il Gruppo Nicolaus rilancia l’esperienza dei cataloghi interattivi e per i brand Valtur e Nicolaus Club presenta la versione digitale 2022, caratterizzata da contenuti hi-tech ancora più innovativi e business oriented. La release interattiva affianca quelle sfogliabili e cartacee, in distribuzione dal 1° di aprile, che complessivamente contano 100.000 copie.

Vocazione b2b2c

Confermata la vocazione b2b2c e l’elemento ancora più rivoluzionario è il format del catalogo, paragonabile a un vero e proprio minisito, che dà all’agenzia la possibilità di personalizzare cover e header con il proprio logo, riferimenti telefonici e mail, utili per contattare l’Adv con immediatezza e facilità. Legata, a questa impostazione, di grande utilità sia per il customer relation management sia per la formalizzazione della vendita, la funzione che consente di condividere tramite un link, specifici contenuti con i propri clienti.

Il phygital

“Abbiamo lanciato la versione interattiva dei cataloghi quasi come una scommessa, lo scorso anno, in un momento in cui il mercato evidenziava solo incognite. Questa scommessa l’abbiamo vinta e rilanciamo, avendo chiara in mente una filosofia confortata dai fatti: le risorse dedicate all’’innovazione tecnologica offrono sempre un modo inedito di dialogare con il mercato. E quello che abbiamo appreso dalla sperimentazione dei cataloghi interattivi è che è pronto per una dimensione b2b2c più evoluta, che guarda verso il phygital per dare davvero un valore aggiunto al Crm, sia per fidelizzare sia per convertire”, commenta Sara Prontera, marketing manager Gruppo Nicolaus.

L’interazione

Orientata alla massima valorizzazione del ruolo agenziale e all’incentivazione all’interazione tra adv e cliente anche una delle novità più significative della nuova versione: l’header personalizzato, infatti, è per la prima volta cliccabile, elemento ad alto contenuti tecnologico che, da mobile e da desktop, consente al cliente con un solo tap di chiamare l’agenzia, scriverle una mail e geolocalizzarla su una mappa.

La semplificazione

“Crediamo fermamente nella semplificazione dei passaggi, in ogni segmento della filiera. Il mondo va in questa direzione in tutti gli ambiti e riuscire a fare la differenza è davvero cruciale. Per questo siamo davvero soddisfatti di aver fatto diventare il catalogo un mezzo – e non solo un incentivo – per parlare direttamente con l’agenzia”, conclude Isabella Candelori, direttore commerciale Gruppo Nicolaus.

Tags: ,

Potrebbe interessarti