EDITORIA - EVENTI - SERVIZI DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE
Windows on Italy, non solo ville in Toscana (nè luxury-only)

Allargare il bacino dell’offerta oltre i “confini” della Toscana, storico core business dell’azienda. E’ questo l’obiettivo di Windows on Italy, società con sede a Firenze specializzata nell’affitto di ville, palazzi e dimore di pregio.

L’azienda allarga infatti oggi la proposta di ville con piscina o residenze d’epoca di categoria premium o lusso al Sud Italia (Puglia e Campania), isole (Sardegna e Sicilia), laghi (Como e Maggiore) e Costa Azzurra (Cannes e Saint-Tropez). Il costo del soggiorno può andare da poche migliaia di euro per gli appartamenti nei borghi più belli, ad oltre 30.000 euro a settimana per le ville più importanti.

All’ampliamento delle destinazioni messe a disposizione dalla società fiorentina, che fa parte del gruppo Halldis, operatore anch’esso italiano, corrispondono da un lato il nuovo logo, più elegante e contemporaneo, e dall’altro la nuova governance che fa capo al general manager Alessandro Camisa.

La parola d’ordine del nuovo corso è “flessibilità”, sia per la riduzione della durata minima dei pernottamenti in bassa e media stagione, fino a quattro notti in alcuni casi, che per l’impostazione aziendale più snella, dove predominano le due divisioni di guest experience e digital marketing, che hanno l’obiettivo di conseguire un maggior coinvolgimento, oltre che dei clienti, dei tour operator e dei travel agent. Gli ospiti di riferimento provengono prevalentemente dal Nord Europa e dagli Usa, di recente anche da Israele, tutti mercati attratti dal prodotto “villa made in Italy”.

“Il mercato extralberghiero – afferma Alessandro Camisa, general manager Windows on Italy – e in particolare il segmento leisure, è in crescita a doppia cifra: +25% di domanda rispetto al 2021 per proprietà dotate di piscina e servizi aggiuntivi. La pandemia ha solo accentuato la maturazione di questa porzione di mercato, che aggrega una o più famiglie e regala esperienze uniche e personali e privacy. Il nostro scopo è quello di passare dalle attuali 300 alle 500 unità gestite con mandati marketing & booking, distribuite e condivise con i nostri affiliati”.

“Altro traguardo – continua Camisa – è allargare l’offerta, non solo al lusso, ma a unità abitative e ville che abbiano una storia da raccontare. L’ospite potrà sperimentare delle esperienze autentiche, al contempo sia personalizzate e “sartoriali”, che legate al territorio e al suo lifestyle. Diverse ville sono appartenute a personaggi noti e artisti, che ne fecero la loro residenza estiva o il loro buen retiro. È il caso di ‘Villa Onirica‘, a Camaiore. Completamente ristrutturata nel 2017, risale ai primi anni del 900, fu costruita come residenza di campagna dall’attore Ermete Zacconi e punto d’incontro dell’élite intellettuale e artistica nazionale: da Luigi Pirandello a Vittorio Gassman a Mario Monicelli”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti