La ricerca: nel 2022 92 milioni di arrivi e 26 miliardi di entrate

Una ripresa rilevante del turismo italiano, ma con il 2019 ancora lontano. E’ questa la previsione per l’anno in corso di Demoskopika, che in una indagine riportata in anteprima da Ansa ha fissato in poco più di 92 milioni di arrivi e quasi 343 milioni di presenze tra italiani e stranieri le proiezioni per i flussi 2022, con una crescita rispettivamente pari al +43% e al +35% rispetto al 2021.

Secondo le previsioni dell’istituto di ricerca, i pernottamenti segneranno un -21,4% e gli arrivi un -29,6%. Effetto positivo invece sulla spesa turistica: 26 miliardi previsti, in crescita del +11,8% rispetto al 2021.

Sono quasi 30 milioni gli italiani (51% sul totale) che andranno in vacanza nei prossimi mesi. Nove milioni (il 16% sul totale dei connazionali) hanno già prenotato la villeggiatura, mentre il 35% sta pensando di programmare una vacanza per il rimanente periodo dell’anno in corso. Il 18% si dichiara indeciso, mentre nove italiani su dieci resteranno in Italia.

Del 31% di connazionali che ha rinunciato alla vacanza per i prossimi mesi, il 10% lo fa per timore degli effetti del conflitto in Ucraina e l’8% per il persistere del Covid e delle sue varianti.

Tags:

Potrebbe interessarti