Il Brasile rafforza il patto con il trade italiano

Il Brasile ha incontrato il trade italiano. L’occasione è stata la recente edizione di Bit, durante la quale Heitor Kadri, responsabile per la consulenza internazionale di Embratur, in rappresentanza del presidente dell’Ente, Silvio Nascimento, ha incontrato una serie di partner quali Kkm Group e il Dmc Del Bianco con l’obiettvio di rafforzare i flussi di turisti italiani in Brasile. Diverse le tematiche e le strategie messe sul tavolo per perseguire l’obiettivo.

L’idea di Kkm Group 

Giorgio Bestetti, tour operatour e official sales agent per esperienze di Formula1 in Italia di Kkm Group, durante il suo incontro ha discusso delle opportunità per incrementare il turismo italiano in Brasile, grazie alla creazione di pacchetti viaggio ed esperienze fruibili in loco. Secondo Bestetti questo “è un ottimo momento, anche grazie all’apertura delle frontiere in Italia. Infatti, un mese fa erano ancora in vigore le restrizioni Covid e per questo era impensabile organizzare un viaggio al di fuori dei confini europei”. Secondo Andrea Cani, presidente di Kkm Group e rappresentante di Confapi Turismo – l’associazione delle piccole e medie imprese italiane – si stanno già pianificando iniziative per organizzare viaggi di piacere o di lavoro in Brasile.

La posizione del Dmc Del Bianco

Del Bianco è un Dmc che si occupa di ospitalità incoming in Brasile da più di 25 anni. E’ uno dei maggiori tour operator del Brasile che promuove pacchetti turistici in tutto il Paese. Kadri ha incontrato Silvia Andretta, Europe sales representative di Del Bianco, per rafforzare il rapporto tra il brand ed Embratur. A tal proposito, durante l’incontro si è discusso dell’opportunità di supportare le fiere, della possibilità di stringere una partnership per un evento nell’ambasciata a Roma e di pianificare la pubblicità sui principali canali televisivi. Si è poi discussa la possibilità di organizzare viaggi stampa e famtrip per le adv. Andretti ha fatto presente che si tratta di “un’ottima occasione per promuovere il Brasile come destinazione turistica innovativa e diversa dal solito e per rendere il Paese una destinazione di repeater”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti