L’inflazione irrigidisce l’incasso dei pagamenti

L’alto livello dell’inflazione colpisce duramente i viaggi a causa di ritardi nell’incasso dei pagamenti. Se è vero che in alcuni Paesi il tasso raggiunge l’8%, ecco che il costo del denaro per le aziende turistiche si eleva e quindi ne consegue un irrigidimento sui tempi di incasso. L’esperto di pagamenti globali Nium Travel offre cinque raccomandazioni per le aziende di viaggio su come essere pagati più velocemente.

L’assunto

“In un momento in cui l’inflazione è all’8% negli Stati Uniti e simile in Europa, un ritardo di 60 giorni nella riscossione del denaro significa che il denaro ha perso quasi l’1,5% del suo valore nel momento in cui raggiunge il conto”, così commenta Spencer Hanlon, responsabile di Nium Travel, la piattaforma globale per il movimento di denaro nei viaggi.

La risposta

“Qual è la risposta a questo problema? – si chiede -. Fondamentalmente, essere pagati più rapidamente: la lentezza della riscossione incide letteralmente sulla linea di fondo”. Secondo Nium Travel troppe aziende di viaggio stanno ancora utilizzando sistemi legacy dell’era del 1970 per raccogliere i pagamenti, che spesso arrivano tramite pagamenti fisici con carta di credito vecchio stile o trasferimenti bancari tradizionali.

“Il segreto per una raccolta di denaro veloce – sottolinea il responsabile – sta in un mix di processi automatizzati e nell’uso di pagamenti con carte di credito virtuali. Questa combinazione ha il vantaggio di essere più efficiente in termini di costi e di tempo”. Secondo Nium Travel i picchi e le depressioni di Covid hanno portato ad alti livelli di cancellazioni che hanno causato il caos con i vecchi sistemi di pagamento non automatizzati e antiquati.

I consigli

Spencer raccomanda alle aziende di fare le seguenti cose per essere pagati più rapidamente: avere una visibilità completa di tutte le transazioni; accelerare i processi; assicurarsi che tutto sia facilmente controllabile; automatizzare tutti i processi di pagamento finanziario.

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato