Mancano i tour expert, il grido d’allarme di 181travel

“Facciamo fatica a reperire personale stagionale per l’estate 2022″: è l’appello di Marco Deiosso, ceo di 181travel, tour operator specializzato nell’erogazione di esperienze su tutto il territorio nazionale, in cerca di nuovi tour expert.

Grido comune

Il grido d’aiuto è comune all’intero comparto dell’accoglienza: l’offerta c’è, ma mancano i candidati per la stagione estiva 2022. L’azienda 181travel, infatti, già da qualche mese è alla ricerca di circa 30 figure di tour expert da inviare lungo tutta la penisola, per cui fatica a chiudere il cerchio delle assunzioni per uno scarso numero di candidati. I tour expert avranno il compito di gestire correttamente il rapporto tra l’azienda, i partner e i fornitori, oltre che di assicurarsi la soddisfazione dell’ospite prima, durante e dopo l’esperienza. La ricerca è orientata a personale anche non specialistico, ma dotato di proattività, motivazione e attenzione per il cliente, cui verrà fornita formazione qualificata dall’Academy interna all’azienda, spendibile anche oltre la stagione e l’esperienza con 181travel. Le destinazioni su cui lavorare sono Calabria, Campania, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Toscana o Sardegna.

“Solo nel 2021, in piena pandemia, abbiamo servito 17mila ospiti in tutta Italia. Cresce, quindi, il bisogno di risorse: nel nostro primo anno di attività siamo partiti con 6 tour expert, che sono poi diventati 18 durante il secondo anno, e 30 nel corso del terzo, nonostante tutto”, afferma Deiosso.

 

Tags:

Potrebbe interessarti