Wttc e ForwardKeys: verso aumento del booking per i voli internazionali

Il Wttc e il suo partner ForwardKeys prevedono un forte aumento delle prenotazioni di voli internazionali man mano che i viaggi internazionali stanno riprendendo quota. Il rimbalzo della prenotazione è stato rivelato al 21° Global Summit del Wttc di Manila.

Ripresa del settore globale dei viaggi

La notizia della forte ripresa rivela una prospettiva promettente per i viaggi in vista dell’estate, in particolare per le destinazioni di sole e mare come i Caraibi e l’America Latina, in testa alle prenotazioni internazionali inbound. Secondo ForwardKeys, i Paesi in testa alla classifica delle prime 20 destinazioni con le migliori performance per l’estate sono Costa Rica, Aruba, Repubblica Dominicana e Giamaica, tutti legati ai viaggi internazionali. Queste destinazioni guidano il gruppo con prenotazioni che già superano i livelli pre-pandemia.

L’anno scorso, la graduale ripresa del settore è stata notevolmente rallentata dall’aumento dei casi di Omicron. Tuttavia, il futuro sembra più roseo per il 2022 con dati positivi sulle prenotazioni in tutto il mondo.

La ripresa dell’Asia-Pacifico

Julia Simpson, presidente e ceo del Wttc ha dichiarato: “I dati sulle prenotazioni sono un chiaro segnale della forte ripresa del settore globale dei viaggi e del turismo. I viaggi nella regione Asia-Pacifico mostrano notevoli segnali di miglioramento poiché le destinazioni riaprono gradualmente i propri confini ai visitatori, in linea con la domanda”.

Dal canto suo Olivier Ponti, vice president Insights di ForwardKeys, reputa “molto incoraggiante che l’Asia abbia finalmente iniziato la riapertura, il che sta guidando il ritorno sia dei viaggi in Asia sia all’interno della regione, entrambi chiaramente determinanti nel guidare la ripresa economica mondiale”.

Aumenti a tre cifre

I dati del primo e del secondo trimestre di quest’anno mostrano una crescita a tre cifre per le prenotazioni di voli in entrata in tutto il mondo, rispetto allo scorso anno, comprese Americhe, Europa e Asia. I viaggiatori si mostrano desiderosi di spendere di più per viaggiare in seguito all’allentamento delle restrizioni, il che si traduce in un aumento della domanda di classi di cabine premium nel 2022. Altre tendenze emerse vedono una crescita delle prenotazioni dell’ultimo minuto.

Ulteriore prova della ripresa dei viaggi è data dagli arrivi in ​​Europa, che vedono un aumento del 350% degli arrivi internazionali nel primo trimestre del 2022 rispetto allo scorso anno. Anche i Paesi dell’Asia-Pacifico hanno visto un aumento degli arrivi per il primo trimestre di quest’anno rispetto al 2021, con le prenotazioni in crescita del 275%.

Nel secondo trimestre si assiste ad un’ulteriore accelerazione della continua ripresa con un significativo aumento delle prenotazioni internazionali, che sono cresciute del 264% rispetto all’anno precedente. Questa accelerazione è particolarmente forte in Asia, dove vengono rimosse le restrizioni di viaggio. Le Filippine sono la destinazione in più rapida crescita nel Sud-est asiatico, con un aumento del 29% nel secondo trimestre di quest’anno rispetto al primo trimestre.

In pratica le prospettive di viaggio estive sono guidate dalla ripresa dei viaggi nei Caraibi e in America Latina, che racchiude sette delle prime 10 destinazioni di viaggio. Anche India e Pakistan sono molto popolari, grazie ai viaggi principalmente per visite a familiari e amici.

Nel frattempo, in Europa, destinazioni come Islanda, Grecia, Portogallo, Spagna e Francia stanno mostrando una forte rinascita con le prenotazioni di viaggi appena al di sotto dei livelli pre-pandemia. Anche l’Africa e il Medio Oriente figurano nella lista delle prime 20 destinazioni con Tanzania, Qatar ed Egitto.

La continua ripresa del settore dei viaggi nella regione Asia-Pacifico sembra destinata ad accelerare man mano che le destinazioni riapriranno gradualmente nel corso del 2022.

Tags: ,

Potrebbe interessarti