Volotea, l’estate fa tappa a Bari e Catania

Volotea ha riattivato i suoi collegamenti dallo scalo di Catania alla volta di Pescara (2 frequenze a settimana) e si è ritornati a volare anche verso Tolosa (fino a 2 frequenze settimanali). Presso lo scalo siciliano, l’offerta di Volotea prevede un totale di 8 rotte, 7 domestiche – Ancona, Genova, Napoli, Olbia, Pescara, Venezia e Verona – e 1 all’estero – Tolosa.
Volotea ha inoltre ripristinato il collegamento in partenza da Bari alla volta di Lione: la rotta conta 2 frequenze settimanali. Presso lo scalo barese, l’offerta di Volotea prevede un totale di 14 rotte, 3 domestiche – Olbia, Venezia e Verona – e 11 all’estero – Palma di Maiorca, Atene, Corfù, Creta, Mykonos, Preveza/Lefkada, Rodi, Santorini, Skiathos, Zante e Lione.

La ripartenza dei voli da Catania e Bari riconferma l’impegno della low-cost nell’offrire un ventaglio di destinazioni sempre più completo ai suoi passeggeri e, allo stesso tempo, punta a sostenere la ripresa del comparto turistico, traino fondamentale per la ripresa economica dell’Italia.

Estate verso il record

Durante il periodo estivo, Volotea opererà nel suo network con una flotta di 41 aeromobili (contro i 36 dell’estate 2019): il vettore, infatti, ha recentemente annunciato l’arrivo di 6 Airbus A320 aggiuntivi, tra cui 3 aeromobili stand-by che garantiranno l’integrità operativa.
A seguito del potenziamento della sua flotta, Volotea arricchirà la sua offerta, grazie alla maggiore capacità dei nuovi aeromobili e al loro raggio di volo più ampio. In termini di volume, Volotea aumenterà la capacità dei posti di circa il 40% rispetto al 2019, quando la sua offerta era di 8 milioni di posti.

La compagnia aerea prevede di trasportare tra i 9 e i 9,5 milioni di passeggeri quest’anno, circa il 32% in più rispetto al suo record assoluto registrato nel 2019, quando sono stati trasportati 7,6 milioni di passeggeri.

Tags:

Potrebbe interessarti