Benidorm la destinazione spagnola del futuro

Benidorm diventerà famosa, parola di Laura Garcia, responsabile della promozione e marketing di Visit Benidorm, che ha presentato ieri alla stampa le peculiarità di una destinazione ubicata al Sud della Spagna, che si è aggiudicata il certificato di “Destinazione turistica intelligente”.

Perché scegliere Benidorm?

Benidorm è situata sulla Costa Bianca, a un’ora e venti minuti da Valencia e a 35’ da Alicante. Collegata via aerea con numerose città europee e su rotaia con tutte le principali città spagnole, vanta due spiagge, rispettivamente quella di levante e quella di ponente e diverse calette cui accedere facilmente. Ha una temperatura media di venti gradi e una percentuale altissima di sole tutto l’anno, quasi 300 giorni. Ogni sport nautico è possibile, l’offerta è per famiglie, single, senior, millenial, lgbt. Da una popolazione media di circa centomila persone, durante la stagione estiva il riempimento si moltiplica per quattro.

“Perché scegliere Benidorm? – chiede Laura Garcia –. Per le sue caratteristiche che le hanno consentito di ottenere la prima certificazione di destinazione turistica intelligente, tra cui l’essere verticale, salvando e tutelando il territorio. Si può andare a piedi per tutta la città e il piano urbano ha rispettato le montagne. L’inquinamento è praticamente nullo, i rifiuti vengono riciclati, l’acqua non sprecata. Abbiamo dimostrato come si può gestire una destinazione di massa senza fare danni. L’offerta alberghiera è varia e composta da 140 hotel”.

Quali sono i cinque aspetti fondamentali da rispettare per poter entrare a far parte della rete di Destinazioni Turistiche Intelligenti? Governance, innovazione, tecnologia, sostenibilità e accessibilità. “Benidorm ha potuto ottenere la qualifica per aver rispettato in assoluto tutti i criteri richiesti. Tutti i parametri registrati – ha concluso la manager – hanno contribuito a renderla una destinazione all’avanguardia e tecnologicamente avanzata”.

A conclusione dell’evento è stata mostrata in anteprima BenidormLand, la presenza di Benidorm nel Mataverso, che sarà possibile scaricare a partire dal 22 maggio 2022.

Annarosa Toso

Tags:

Potrebbe interessarti