Hertz amplia la flotta elettrificata

Il post pandemia sta privilegiando gli spostamenti in auto, come confermano le principali Tmc, e i noleggiatori investono sul trend di crescita. Hertz, ad esempio, è impegnata in un percorso di sostenibilità che include anche la transizione verso una mobilità sostenibile che supporti la riduzione delle emissioni in atmosfera.

L’impegno di Hertz si traduce nell’acquisizione in flotta di veicoli elettrificati alimentati da diverse tecnologie, dall’ibrido full a quello plug-in, fino ad arrivare a vetture 100% elettriche. Hertz è convinta che per raggiungere gli obiettivi di diffusione di questi mezzi sia importante coinvolgere in questo processo di transizione quante più persone possibile offrendo le soluzioni tecnologiche più avanzate.

“Si tratta di un cambiamento profondo che impatta la sfera delle abitudini quotidian – afferma Massimiliano Archiapatti, direttore generale e amministratore delegato di Hertz Italia – una rivoluzione culturale che è in atto da diversi anni e di cui vediamo ora i risultati tangibili attraverso i nuovi trend di un mercato che sta cambiando. Il nostro paese storicamente presentava una elevata quota di clienti potenzialmente interessati all’acquisto di automobili alimentate a diesel, oggi i dati di mercato e le analisi sui consumatori indicano che l’interesse si è spostato verso le tecnologie elettrificate”. L’altro trend significativo, indicato dall’ad, è il passaggio da una concezione di proprietà dell’auto a una di utilizzo, spesso condiviso. “La nostra industry del noleggio, basata proprio su questo, ha avuto un ruolo importante nella maturazione di questo nuovo approccio alla mobilità”, ha aggiunto.

La società ha stretto accordi globali per l’acquisizione di nuovi veicoli Tesla (versione Long Range), Polestar e partnership locali per l’inserimento di una gamma distintiva di modelli del gruppo Stellantis.

Tags: ,

Potrebbe interessarti