Martinazzoli, Milano&Partners: “Milano unica per innovazione e tradizione”

Non più solo città degli affari, Milano – ospite anche delle Olimpiadi invernali nel 2026 – è in continua evoluzione con una offerta sempre più sfaccettata e inclusiva. Ne abbiamo parlato con Luca Martinazzoli, direttore di Milano&Partners.

Gv: Quanto è aumentato negli ultimi anni l’appeal della città? Che cosa ha dato o darà ulteriore impulso?

“Il fascino di Milano è incredibilmente cresciuto nell’ultimo decennio, che l’ha vista diventare una meta globale di leisure tourism, mentre ha consolidato la sua tradizionale preminenza come destinazione per il turismo d’affari. È la sua eccezionale trasformazione urbana avvenuta prima e dopo Expo, che ha cambiato l’immagine di Milano del mondo: città di business, fashion e design, ma anche di storia, stile, cultura, qualità di vita. Sta ricevendo un ulteriore impulso con la rigenerazione dei quartieri in vista delle Olimpiadi invernali del 2026″.

Gv: Qual è il vero plus identitario di Milano? Perché sceglierla?

“Milano è unica per la sua combinazione di innovazione e tradizione, cultura accademica e ibridazione cosmopolita. È la Capitale di Mezzo dell’Europa, il punto in cui s’incrociano gli assi Nord-Sud ed Est-Ovest nel Continente. È la Porta ai Laghi e ai tesori d’arte e cultura italiani. E poi il Duomo, la Scala, l’Ultima Cena e la Pinacoteca di Brera sono unici al mondo. La sua attrattività ipermoderna resta irresistibile anche dopo la pandemia: Porta Nuova, Tre Torri e ora Mind, il nuovo quartiere della ricerca scientifica da 50mila persone là dove sorgeva Expo, restituiscono l’immagine di una città sempre dinamica, e sempre più vivibile e sostenibile, con un grande sforzo sulla mobilità verde. E poi la cultura del food e dell’aperitivo e le notti milanesi ai Navigli e all’Isola, a NoLo o in Porta Romana.

Gv: Su che cosa state lavorando?

La Milano Restaurant Week, giunta alla seconda edizione, ci ha dato molte soddisfazioni. Alle e ai turisti italiani e stranieri piace l’idea di poter scegliere menù a prezzo fisso in ristoranti molto diversificati per identità regionale/etnica e radicamento geografico nelle diverse zone della città. Abbiamo appena inaugurato una nuova sede, Palazzo Giureconsulti, il palazzo rinascimentale vicino al Duomo accanto a piazza Mercanti i cui interni sono stati interamente ridisegnati, dove stiamo aprendo YesMilano Media Hub, un nuovo modo di promuovere la città, dando spazio e accessibilità alla varietà di stakeholder che fanno grande Milano.

Gv: Può darci qualche dato sulle prenotazioni nei prossimi mesi?

Milano ha accolto 1.5 milioni di turisti in questo primo trimestre con trend in costante crescita. Siamo in attesa del Salone del Mobile a giugno per un rilancio più corposo su tutti i mercati europei e US ma ovviamente non si possono al momento fare previsioni visto lo scenario incerto.

PO

Tags:

Potrebbe interessarti