Abu Dhabi lancia la campagna Summer Pass e pensa al 2030

Scoprire Abu Dhabi in estate, dai siti culturali alle attrazioni turistiche, approfittando di promozioni convenienti per fare vacanza insieme alla famiglia. E’ l’idea dell’emirato che lancia a livello internazionale la campagna Abu Dhabi Summer Pass. L’iniziativa, presentata ieri in roadshow a Milano, da Husain Ali AlHashmi, acting director, travel trade and market development di Dct Abu Dhabi e da Mia Hezi, country manager di Dct Abu Dhabi, offrirà un valore aggiunto in una vasta gamma di attività. Il pass darà accesso a tre parchi a tema per tre giorni di soggiorno, l’accesso o lo sconto ad oltre 13 siti culturali e a tante attività. Previsto anche il trasporto gratuito tramite lo Yas Express e la rete di autobus dell’emirato e uno sconto attorno al 30% per soggiornare negli hotel della regione.

“Siamo convinti – ha spiegato Husain Ali AlHashmi – che questa operazione rappresenti una buona opportunità per scoprire la destinazione. L’interesse per il nostro Paese è in costante aumento e stimiamo di riuscire a tornare ai livelli di riempimento alberghiero del 2019 già da quest’anno”. L’emirato vanta un’offerta ricettiva di 33mila camere e per i prossimi anni se ne aggiungerà un altro migliaio.

Le linee strategiche

La Vision 2030 è la strategia a 10 anni che intende far crescere e posizionare l’emirato come hub globale per il turismo e gli eventi aziendali.  “Nel 2019 – ha dichiarato il manager – Abu Dhabi ha attirato 13,3 milioni di visite nel settore leisure e 1,4 milioni nel Mice con 24mila eventi organizzati. L’obiettivo è raddoppiare le dimensioni del settore entro il 2030 attraendo oltre 23 milioni di visitatori l’anno”.

Le mosse

Per raggiungere questi ambiziosi risultati, l’emirato ha stretto delle partnership internazionali, con Miral, che a Saadiyat Island attirerà 4 milioni di visitatori nei musei, 825mila pernottamenti, 15 milioni di visitatori nei negozi e contribuirà con 4,2 miliardi di euro di entrate turistiche dirette entro il 2025. Altra partnership è con Trip.com con l’obiettivo di raggiungere 57mila pernottamenti attraverso azioni di marketing sui canali del suo portafoglio. Terza alleanza è con Emirates, che consentirà di lavorare ad attività promozionali e pacchetti su misura per t.o. e settore dei viaggi in generale.

Per quanto riguarda i collegamenti dall’Italia, sono operati da Etihad in partenza da Milano e Roma, mentre Wizz Air collega il Sud Italia (Catania e Bari) con voli diretti. “L’Italia ha ottime potenzialità – ha confermato Mia Hezi – ed è posizionata nella top ten dei mercati di provenienza dei flussi turistici. La nostra strategia – ha proseguito – è quella di aumentare la conoscenza del prodotto formando il trade su come e a chi vendere la destinazione, incentivando gli Abu Dhabi Specialist in base alle performance di vendita, comunicare attraverso gli influencer e le campagne di marketing per ispirare i viaggiatori e infine introdurre e comunicare esperienze autentiche”. Quattro i focus su cui verrà posta l’attenzione: sport, eccellenza culturale, turismo d’affari ed esperienza culinaria. Il roadshow dopo Milano toccherà Roma, mentre a luglio ci saranno degli incentivi per stimolare le vendite e la riattivazione delle agenzie. Nel piano di investimento anche dei fam trip a giugno e ottobre e attività congiunte con i t.o. per spingere le conversioni.

Laura Dominici

Tags:

Potrebbe interessarti