Msc: estate ad altissimo livello di domanda. Svelata World Europa

“L’estate 2022 si conferma quella attesa mesi fa, con un altissimo livello di domanda, legata abbastanza al sotto data, ma stiamo provando con le adv a combattere questa tendenza. C’è una enorme domanda di prodotto di prossimità, che per noi vuol dire le crociere nel Mediterraneo, ma stiamo lavorando per far sì che torni quel trend di prenotazione anticipata per l’inverno 2022-2023″. Ha esordito così Leonardo Massa, managing director di Msc Crociere, in conferenza stampa oggi, durante la quale ha voluto offrire un assaggio ai partecipanti (in modalità digitale) di quella che sarà Msc World Europa.

La futura ammiraglia

Ha preso la scena World Europa e non poteva essere diversamente, visto che sarà la futura ammiraglia di Msc Crociere, avendo dalla sua diversi atout (per ricchezza di offerta e dimensioni). A partire dal fatto che “è la più grande della flotta di Msc, con oltre 6mila ospiti e 2626 cabine – sottolinea il manager -, ma è anche una delle navi più grandi al mondo. E’ innovativa per la tecnologia, anche quella messa a disposizione dell’ambiente, essendo la nave più ecosostenibile di Msc”, afferma Massa. Non è solo questo, l’unità rappresenta anche “un nuovo passo per il mondo delle crociere, la prima alimentata a gas liquefatto (Gnl), dal design innovativo che siamo certi diventerà iconico per il settore, ricca di attrazioni e di opportunità a bordo”. Il tutto è in linea con la politica portata avanti dalla compagnia che prosegue nel suo processo di innovazione dell’offerta.

Gli obiettivi sulla sostenibilità

“Continuiamo a rinnovarci – ha detto Massa -, con una ricerca costante per offrire una esperienza di crociera diversa”. Il manager ha posto l’accento su tutta una serie di elementi e caratteristiche della unità, in una carellata di immagini e dettagli per poter entrare visivamente nel mondo di World Europa, il che vuol dire compatibilità ambientale, sistemi innovativi che sono stati adottati, per esempio per le pitture, per la gestione dei rifiuti, delle emissioni. Tutto questo perchè il tema della sostenibilità è sempre più centrale e, a detta del manager, si persegue in due modi. “Uno è la capacità delle aziende di fare investimenti e l’altro è tramite la tecnologia, che permette l’abbattimento delle barriere”. Gli obiettivi che ha la compagnia sono chiari: “Per il 2030 si punta all’abbattimento del 40% delle emissioni. L’obiettivo dato dall’armatore per il 2050 è emissioni zero“.

Un viaggio dentro World Europa

In questo viaggio di scoperta della futura ammiraglia, in costruzione nei cantieri di S. Nazarie e con varo a novembre, ci si imbatte nelle diverse novità proposte, tra cui la galleria totalmente nuova, le diverse piscine coperte, che rivelano “una varietà di ambienti interni ed esterni, che rappresenteranno un nuovo step – afferma il manager -. E poi l’area Yacht Club, dove ci sarà una maggiore distribuzione delle cabine disponibili, con 130 Deluxe Suite, 4 Royal Suite (solo per citarne alcune), 6 cabine saranno dotate di Jacuzzi privata”.

Tra gli elementi che caratterizzano la nave, Massa pone l’accento sulla parte esperienziale legata al food, che prevede un’offerta di 33 ristoranti (di cui 6 tematici), bar e lounge. Il manager ci tiene a sottolineare la presenza di un nuovo concept per Msc rappresentato dal Luna Park Pizza & Burger, “è un concetto nuovo per noi, per quel target giovane che cerca una esperienza più dinamica a cui piace l’idea di andare a mangiare fuori”. A creare atmosfere particolari ci sono per esempio The Gin Project, lounge bar, nuova, legata ai distillati ed ad una ambientazione che ruota intorno a questo tipo di offerta che è una novità per la flotta. Oppure il Raj Polo Tea house, tea room od anche il Coffee emporium, per vivere esperienze legate alla degustazione del the o del caffè, o per chi ama succhi e spremute c’è il Zest Juice Bar, legato al tema healty.

Si arricchisce anche il settore dell’intrattenimento, con tre teatri, le aree per ragazzi, che, oltre a vedere riconfermate le partnership storiche (Lego e Chicco), avranno più di 800 metri quadrati dedicati. “Riprendiamo il concetto di intrattenimento – racconta il manager -, con gli acquapark, le tecnologie dei virtual reality per i più giovani. Vi saranno anche più di mille metri quadrati di Spa (7 piscine e 13 vasche idromassaggio), con piscine nuove e cambi di ambientazione. Una su tutte la Zen pool per chi cerca l’estrema tranquillità”. Sul fronte sport e palestre è riconfermata la partnership con Technogym, mentre Msc Sport Plex prevederà la possibilità di praticare nuove attività.

Gli itinerari

Intanto il manager fa anche un accenno agli itinerari per l’inverno di World Europa. La stagione inaugurale sarà nel Golfo. La stagione parte il 20 dicembre con una crociera da Doha, in Qatar, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. La nave offrirà poi crociere di 7 notti da Dubai ad Abu Dhabi, fino all’isola di Sir Bani Yas. Il programma nel Golfo è stato arricchito con scali nel porto di Dammam, in Arabia Saudita, per visitare l’oasi di Al Ahsa. La nave si fermerà anche a Doha, prima di tornare a Dubai con un pernottamento in città. “L’itinerario è in vendita e sta funzionando, il che fa ben sperare e comprendere che c’è necessità di questa industria”, dice Massa.

La nave si riposizionerà dal 25 marzo 2023 verso il Mar Mediterraneo, dove sarà nell’estate 2023 per crociere di 7 notti con scalo nei porti di Genova, Napoli, Messina, La Valletta, Barcellona e Marsiglia. Massa lo afferma soddisfatto: “E’ una nave di nuovo dedicata al mercato italiano”.

Stefania Vicini

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti