Glamour Tour Operator: “La tendenza del viaggio incentrata sul budget”

Bilancio positivo in questi primi mesi del 2022 per Glamour Tour Operator che, nonostante gli ultimi anni complicati, registra una costante ripresa delle prenotazioni mese dopo mese. È sicuramente cambiato l’approccio al viaggio – osserva il tour operator -, ma dopo un lungo periodo di fermo si registra un boom di richieste soprattutto per destinazioni a lungo raggio. Il team di Glamour ha reso possibile il recupero e la nuova ripartenza grazie alla capacità che ha avuto di adeguarsi ai cambiamenti del mercato. L’atteggiamento di Glamour si conferma proattivo, teso a realizzare nuovi progetti.

Aumento delle prenotazioni

Dopo un periodo difficile per il settore del turismo Glamour nei primi 5 mesi di quest’anno registra un cospicuo aumento delle prenotazioni con un recupero ben oltre l’80% rispetto al periodo pre-pandemia. In questi ultimi due anni ci sono stati sostanziali cambiamenti e anche il mercato è cambiato e di conseguenza il trend di viaggio, come afferma il titolare Luca Buonpensiere: “Nell’era post-Covid abbiamo notato che la tendenza del viaggio è fortemente incentrata sul budget; stiamo ricevendo richieste di viaggio nelle ultime settimane da fascia premium/super premium a richieste da budget fortemente ridotto. Notiamo quindi una mancanza di richieste su quella che è la fascia media di prezzo”.

Il turista oggi

Il turista ha bisogno oggi sicuramente di maggiori rassicurazioni viste le difficoltà operative dovute alle diverse normative in essere per le viarie destinazioni; su questo punto il booking di Glamour Tour Operator è in costante aggiornamento al fine di fornire risposte sempre idonee ed esaustive. “Abbiamo scelto partner assicurativi che offrano soluzioni adatte alla miglior gestione del momento pandemico che oltre alla malattia coprano problematiche da Covid e forniscano un’assistenza in caso di malattia da Covid durante il viaggio in destinazione. Non ultimo abbiamo sempre attivo l’H24 interno a disposizione 7 giorni su 7”, continua Buonpensiere.

Uno sguardo al futuro

Guardando al futuro e alle imminenti vacanze estive il tour operator registra, oltre al quasi sold out di alcune destinazioni consolidate come una parte degli Stati Uniti, una forte ripresa delle mete a lungo raggio: Oceano Indiano, in particolare le Seychelles come destinazione unica o in combinazione con l’Africa. “Questo aumento di prenotazioni ci fa molto piacere in quanto l’Africa è una destinazione sulla quale abbiamo puntato investendo direttamente con l’inserimento di una nuova product manager – dichiara il direttore vendite & marketing, Simone Prinari -. Una piacevole sorpresa come destinazione più gettonata è stata inoltre la Polinesia, sia come destinazione unica sia in combinazione con gli Stati Uniti dove abbiamo raggiunto percentuali di prenotazioni superiori rispetto al 2019”.

Nuove tendenze di viaggio

Le nuove tendenze di viaggio vedono due tipologie principali di turisti: “C’è chi gradisce il totale relax e chi ama andare di più alla scoperta della destinazione di viaggio scelta in maniera individuale o di gruppo – continua Prinari -. Inoltre, stiamo ricevendo le prime richieste di glamping sull’Africa che è l’ultima destinazione da noi lanciata sul mercato. Riscontro più che positivo anche dal segmento Crociere by Glamour su cui abbiamo puntato negli ultimi mesi e che è stato di recente rafforzato con nuovi partner”.

Se il t.o. registra una forte ripresa e sta superando brillantemente il periodo critico, il motivo è da ricercarsi in diversi fattori: sicuramente è dovuto al fatto di non aver mai paura di seguire e spesso sfidare il mercato a colpi di intuizione, ma di avere il coraggio di anticiparlo andando in controtendenza; al fatto di sapersi rinnovare e adattare alle richieste del “nuovo viaggiatore”, di avere una programmazione che comprende sempre nuove destinazioni che non vengono proposte al mercato in maniera uniforme, piatta e priva di un proprio segno distintivo; alla convinzione dell’importanza che ha il “rapporto umano” con il cliente. “Ho sempre investito sulle persone e non sui software – dichiara Buonpensiere – le relazioni umane sono sempre state un principio fondamentale e imprescindibile nel mio lavoro come nella mia vita e nel periodo della pandemia mi sono reso conto maggiormente di quanto fossero importanti. La mancanza di questi rapporti per circa due anni ce li ha fatti apprezzare sicuramente ancor di più. I rapporti umani premiano senza dubbio più di qualsiasi software anche del più sofisticato. In Glamour siamo una famiglia e lavoriamo tutti con lo stesso entusiasmo e per raggiungere l’eccellenza in tutte le sue forme”.

Tags:

Potrebbe interessarti