Aeroporto Torino: maggio da primato. In vendita tre nuovi voli per l’inverno

Maggio 2022 fa segnare un nuovo record per Torino Airport. Il traffico passeggeri si attesta a 378.367 passeggeri e segna il primato come miglior mese di maggio di sempre nella storia dell’Aeroporto di Torino. La crescita dei volumi è pari al 21% sui dati di maggio 2019, quando i passeggeri erano stati 313.028. Analizzando i dati progressivi da gennaio a maggio 2022 (1.507.317 passeggeri), l’Aeroporto di Torino recupera quasi il 90% del traffico registrato nello stesso periodo 2019.

Due risultati in uno

Il record di maggio 2022 evidenzia un altro importante risultato: il mese scorso è stato il secondo miglior mese di sempre nella storia dell’aeroporto, secondo soltanto ai volumi di traffico di luglio 2017, quando i passeggeri erano stati 388.502.

Anche sul fronte dei movimenti aerei le performance sono state molto positive: con 3.882 movimenti, il mese fa segnare un +7,7% su maggio 2019; considerando il periodo da gennaio a maggio 2022 (16.425 movimenti), il recupero sui dati dello stesso arco temporale 2019 è superiore all’87%.

La forte ripresa del traffico ha beneficiato dei numerosi nuovi collegamenti che hanno preso il via con la stagione Summer 2022 (valida sino al 29 ottobre 2022): l’ampia scelta di voli disponibili da e per Torino a prezzi vantaggiosi consente ai passeggeri una estesa possibilità di combinazione di orari e tariffe e aumenta la connettività del territorio come mai prima.

Network voli ampliati

L’ampliato network voli, che ora comprende 61 destinazioni di cui 47 internazionali, rappresenta un’occasione di crescita per Torino e per il Piemonte, grazie alla possibilità di movimentare nuovi flussi di turisti incoming da mercati prima non serviti e ora raggiungibili a tariffe competitive e influendo sul successo dei grandi eventi che hanno avuto luogo nelle settimane scorse sul territorio: dall’Eurovision Song Contest al Festival Internazionale dell’Economia di Torino, passando per il Salone del Libro e le Finali di calcio femminile di Champions League.

A maggio 2022 sono stati 20 i collegamenti aggiuntivi che non erano operati nello stesso mese 2019: Agadir, Billund, Breslavia, Budapest, Copenhagen, Cracovia, Lanzarote, Malaga, Palma de Mallorca, Parigi Beauvais, Pescara, Siviglia, Tel Aviv e Trapani servite da Ryanair; Atene, Lampedusa e Pantelleria servite da Volotea; Gran Canaria servita da Binter; Iasi servita da Wizz Air; Parigi Orly servita da Vueling.

Le mete a fare da traino

Le destinazioni nazionali che hanno trainato la crescita a maggio 2022 sono state Catania, Napoli e Bari, mentre sul fronte internazionale i Paesi che hanno registrato il maggiore traffico sono stati Spagna, Germania e Gran Bretagna.

Incoraggianti anche i dati di traffico relativi al ponte del 2 giugno: tra mercoledì 1° giugno e domenica 5 giugno il traffico all’Aeroporto di Torino è stato superiore ai 65mila passeggeri nei 5 giorni, con volumi giornalieri tra i 10mila e i 14mila passeggeri al giorno, movimentati per lo più su direttrici internazionali. Proprio a inizio giugno hanno preso il via anche i nuovi collegamenti per Zara e Praga.

La winter 2022/2023

Il network voli è in continua espansione e, per la stagione winter 2022/2023, sono già stati annunciati e aperti alle vendite tre nuovi collegamenti internazionali operati da Ryanair: Stoccolma, Manchester e Vilnius. Il collegamento da/per Stoccolma sarà operativo dal  2 novembre 2022, con due frequenze settimanali (mercoledì e sabato); il volo da/per Manchester sarà a partire dal 5 novembre, con una frequenza settimanale (sabato); infine, la rotta da/per Vilnius sarà operativa dal 1° dicembre, con due frequenze settimanali (giovedì e domenica).

Tags:

Potrebbe interessarti