EDITORIA - EVENTI - SERVIZI DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE
B&B Hotels tra innovazione e disparity rate

Una crescita a ritmo serrato, tanta innovazione e flessibilità. Sono le costanti nel processo di sviluppo di B&B Hotels Italia. Ne parliamo con Valerio Duchini, amministratore delegato e presidente della branch italiana del marchio. La pandemia ha fatto ripensare al modello di business all’interno delle catene alberghiere. “Rivedere processi e customer journey, dalle modalità di prenotazione al servizio – replica il manager – è un’attività continua. In pista abbiamo messo un modello smart caratterizzato da una forte vicinanza al cliente per dare sicurezza e tanta flessibilità”. Flessibilità che è stata testimoniata anche dall’introduzione di una nuova tariffa “Stay flexi”, con possibilità di cambiare data di prenotazione fino al giorno prima. Il punto forte, oltre all’accelerata nelle aperture, “è che non abbiamo mai chiuso – sottolinea Duchini – garantendo sempre nei nostri hotel un value for money sempre al meglio”. L’anno scorso l’azienda ha aperto 8 hotel in gestione diretta senza franchising e quest’anno ha continuato la crescita con 6 hotel in  5 mesi e altre 5 o 6 aperture previsto entro fine anno.

Ah: Quali i punti forti dell’ospitalità B&B per il prossimo futuro? 

“Riteniamo che uno dei key factor di uno sviluppo di successo sia legato alla costante innovazione. Un’innovazione che deve essere implementata in tutte le fasi della customer journey e su tutti i touchpoint a disposizione.  A better than home experience. Questo il cuore dell’offerta di B&B Hotels, che punta a soddisfare ogni esigenza del cliente. Da servizi smart come il wifi superveloce gratuito in tutti gli spazi, le smart tv con chromecast integrata che fornisce un servizio di e-conciergerie e permette di godere for free di tutti i contenuti tramite le maggiori app di streaming comodamente dalla propria camera, fino alla disponibilità di una reception automatica che permette agli ospiti di effettuare il check-in in autonomia h24. Un’offerta che sempre di più si amplia anche a livello di camere. B&B Hotels dispone infatti di una vasta gamma di tipologie: da camere standard, fino a camere superior, con vista, con terrazza adatte a soddisfare ogni esigenza. Per chi desidera qualche servizio in più, offriamo, in linea con il nostro business model, una soluzione smart con una linea di biancheria di qualità superiore, minibar in tutte le camere, ciabattine e acqua inclusa nella tariffa sempre al migliore prezzo solo sul sito. A completamento dell’offerta gli ospiti ogni mattina possono accedere ad una ricca colazione a buffet. Non solo nuovi servizi e tipologie di stanze, ma anche nuovi spazi. B&B Hotels si affaccia infatti al segmento Mice con la possibilità di affittare ampi spazi per meeting ed eventi in numerose destinazioni da Milano a Palermo, passando da Affi, Sottomarina di Chioggia, Roma e Napoli”.

Ah: Cosa offrite per quanto riguarda la ristorazione?

“Un soggiorno italiano che si rispetti non può trascurare le esperienze enogastronomiche: strutture come il B&B Hotel Passo Tre Croci Cortina e il B&B Hotel Palermo Quattro Canti sono la giusta soluzione per chi non vuole rinunciare al piacere di una cena o un aperitivo in un ottimo ristorante. All’ultimo piano dell’albergo di Palermo si trova infatti un ristorante che offre piatti tipici della cucina siciliana, aperto tutte le sere per cenare, prendere un aperitivo o organizzare eventi sull’esclusiva terrazza godendo di un’incredibile vista su tutta la città. Punti di forza della struttura di Cortina sono, invece, l‘ampio ristorante e il B&Bistrot, nuovo concept della catena dove poter sorseggiare cocktail o cenare con piatti tipici della tradizione, circondati da un’atmosfera raffinata con forti connotazioni glam”.

Ah: Si parla tanto di aperture ma spesso non si fa riferimento all’occupazione del personale e all’indotto economico nella community del territorio. Ci può dire qualcosa a questo proposito? 

“Alla base dei valori del Gruppo B&B Hotels c’è la nostra filosofia ‘We are better together’ insieme siamo migliori. Lavoriamo fortemente con questo credo, creando valore per tutti gli stakeholder, i nostri partner, il cliente interno ed esterno. Una filosofia volta all’inclusione nel rispetto delle diversità, nella valorizzazione dei talenti, con investimenti in formazione continua di alto livello, in un contesto di grande professionalità dove passione, innovazione, spirito di responsabilità, motivazione, gioia e benessere ci uniscono in una comunità forte e rendono il Gruppo B&B Hotels insieme a tutti i partner altamente competente e capace di raggiungere e superare gli obiettivi in maniera efficace ed efficiente. In questo contesto poniamo forte attenzione al locale dando occupazione a oltre 2.000 famiglie e generando introiti anche per l’economia locale delle città in cui ci troviamo”.

Ah: Quali sono i numeri del 2022 in fatto di occupazione, Revpar e margini dell’attività? 

“Come B&B Hotels non ci siamo mai fermati. Nel 2021 i risultati hanno confermato la nostra strategia che ci ha consentito di raggiungere i livelli del 2019. In questi primi mesi del 2022, nonostante un inizio in salita dato dal picco di contagi di gennaio e le notizie legate al conflitto, stiamo registrando un’occupazione di oltre l’80% sulle strutture in Italia e con picchi a maggio di oltre il 90%”.

Ah: Sta cambiando, e come, la strategia di vendita multicanale? 

“Da sempre diamo valore alle relazioni con i nostri partner, siano essi Ota, wholesaler, tour operator, con i quali abbiamo collaborazioni consolidate, ma lavorando in disparity il cliente avrà accesso al miglior prezzo sempre solo sul nostro sito, con scontistiche oltre il +10% rispetto gli altri portali di prenotazione online. Come gruppo, abbiamo anche un programma fedeltà globale attivo in oltre 600 hotel, il B&B Hotels Club, che dà diritto ad ulteriori sconti rispetto alle tariffe già scontate sul sito fino ad un massimo del 20% di sconto rispetto alle principale Ota”.

Ah: Quale il trend in generale di prenotazioni per le strutture in Italia lato leisure, bt e Mice? 

La clientela nazionale rimane predominante in questi mesi del 2022 con un 65% di ospiti italiani e un 35% internazionali, prevalentemente europei. Prevediamo nei prossimi mesi un forte ritorno della clientela internazionale con risultato al livelli del 2019 (50% clienti italiani, 50% clienti internazionali). Continuiamo a riscontrare una booking window stretta (circa 7 giorni in advance) sia per quanto riguarda la clientela business (65%) che leisure (35%)”. L.D.

Tags:

Potrebbe interessarti