Chiusura pratica in adv: 20% di tempo in più

Sarà un’estate connotata da un’attività operativa intensa in agenzia di viaggi. Si intensificano le preventivazioni, fatte e riprese più volte a causa di prezzi che nel frattempo sono cambiati e sempre più caratterizzati da un dinamismo schizofrenico.

La chiusura pratica più macchinosa

Chiudere una pratica oggi non è più uguale a prima. Le formalità comportano almeno un 20% di lavoro in più, dicono gli agenti di viaggi. Le problematiche maggiori sono dovute alla quantità di formalità, dalla verifica di fattibilità alla compilazione moduli, all’inserimento dati, fino al prevedere le tempistiche per eventuali tamponi all’estero.

Le normative da sapere

Oggi le agenzie di viaggio sono chiamate a conoscere tante normative e leggere in continuazione gli aggiornamenti per gli ingressi nei vari Paesi. Per ogni dettaglio affrontato superficialmente si rischia di non far partire un cliente. Operatività più complicata anche per i passeggeri in possesso di voucher. Di casistiche ce ne sono diverse, ma nello specifico non sempre hanno mantenuto la stessa destinazione. I clienti con voucher vivono poi con frustrazione l’aumento dei prezzi, presumono si tratti di un tentativo da parte degli operatori di speculare sul possesso dei voucher stessi.

Aumenta il tasso di conversione

Si nota, per contro, un tasso di conversione delle pratiche maggiore rispetto al pre-pandemia. Altro aspetto da tenere d’occhio, e che complica il lavoro degli agenti di viaggi, è quello del prezzo dinamico, che cambia di ora in ora, costringendo a rivedere continuamente i preventivi.

L’idea del cuscinetto

C’è chi, per ovviare a questo ostacolo, propone l’idea di un cuscinetto da 50 o 100 euro per persona da applicare al preventivo, in modo da prevenire un adeguamento tariffario se la prenotazione venisse finalizzata ad esempio dopo quattro o cinque giorni dal preventivo. Altri dettagli sui pagamenti da parte dei clienti e sulle innovazioni tecnologiche dei tour operator, nel numero di Guida Viaggi in distribuzione in questi giorni. L.D.-S.V.

Tags:

Potrebbe interessarti