EDITORIA - EVENTI - SERVIZI DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE
Consolidamento: la mossa di Choice su Radisson

Si consolida il settore alberghiero internazionale. Choice Hotels ha firmato un accordo per l’acquisizione delle attività in franchising, delle operazioni e della proprietà intellettuale di Radisson Hotel Group Americas per circa 675 milioni di dollari (circa 625 milioni di euro), compreso il valore immobiliare di tre attività di proprietà. Radisson continuerà ad occuparsi delle attività in area Emea e Apac.

Cassa e prestiti
Choice Hotels ha precisato che l’acquisizione sarà finanziata con liquidità di cassa e prestiti rotativi. La transazione è stata approvata all’unanimità dal consiglio di amministrazione della catena e dovrebbe concludersi nella seconda metà del 2022, in attesa delle approvazioni normative e dei requisiti di chiusura previsti.

Con questa transazione, Choice Hotels aggiunge al suo portafoglio 624 hotel e più di 68.000 camere negli Stati Uniti, in Canada, in America Latina e nei Caraibi.

La transazione comprende 10 hotel Radisson Blu, 130 hotel Radisson, nove Radisson Individual, un hotel Park Plaza, quattro hotel Radisson Red, 453 hotel Country Inn & Suites by Radisson e 17 hotel Park Inn by Radisson, oltre agli hotel Radisson Inn & Suites e Radisson Collection.

I commenti

“Questa transazione riunisce due attività altamente complementari, migliorando la nostra offerta ai clienti nei segmenti principali dell’ospitalità di livello medio-alto ed estendendo al contempo la nostra portata nei segmenti full-service di livello superiore e nei mercati geografici a più alto reddito”, ha dichiarato Patrick Pacious, presidente e amministratore delegato di Choice Hotels.

Federico Gonzalez Tejera, ceo di Radisson Hotel Group, ha detto: “Choice Hotels è il proprietario con la giusta strategia a lungo termine, le risorse e il team di gestione adatti per accelerare con successo la crescita del business di Radisson nelle Americhe”, sottolineando che “Radisson Hotel Group continuerà a sfruttare la forza dell’eccellenza operativa per avviare il nostro business in Emea e Apac su un percorso di crescita significativa con l’obiettivo di raddoppiare il portafoglio in questi mercati entro il 2025”.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti