L’Antitrust sanziona Ryanair con 200mila euro

Assoutenti non entra nel merito delle motivazioni che hanno portato l’Antitrust a sanzionare Ryanair, detto ciò, però ritiene “indispensabile sottolineare l’importanza delle Adr (alternative dispute resolution) nel settore del trasporto aereo, strumento indispensabile per tutelare i diritti dei viaggiatori e risolvere in modo veloce e senza costi le controversie tra passeggeri e compagnie aeree”, fa presente in una nota, commentando la sanzione da 200mila euro inflitta al vettore low cost per carenza di informazioni sulle Adr.

La richiesta di Assoutenti

“Chiediamo al viceministro al Mise, Gilberto Pichetto, di aprire un confronto urgente con le associazioni dei consumatori, l’Enac e la stessa Antitrust, finalizzato ad individuare regole certe e condivise sul fronte delle Adr, in modo da potenziare e allargare tale strumento di difesa dei consumatori specie nel comparto del trasporto aereo, dove aumentano i disservizi e le criticità a danno degli utenti – spiega il presidente Furio Truzzi –. Il provvedimento dell’Antitrust non boccia le conciliazioni, ma si limita a definire le informazioni che devono essere rese a chi beneficia di tale strumento, al fine di garantire una corretta comunicazione. In tal senso riteniamo che le Adr debbano essere sostenute e potenziate, specie in questo momento di difficoltà economica per i cittadini, perché consentono ai consumatori di ottenere il rispetto dei loro diritti in tempi rapidi e senza i costi eccessivi della giustizia”, conclude Truzzi.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti