Bene le destinazioni storiche di Glamour. Il t.o. lavora già all’inverno

“Il prodotto sta crescendo nei numeri nelle nostre destinazioni storiche, Usa in primis, tranne alcune destinazioni che sono ancora chiuse o parzialmente chiuse e sono quelle dove ancora i risultati sono nulli o scarsi”. Esordisce così Luca Buonpensiere, titolare di Glamour Tour Operator, nell’analizzare il trend delle mete programmate. In particolare per l’Oceano Indiano il manager rileva “una grande ripresa delle Seychelles rispetto al pre-Covid, molto bene Bali ed Indonesia e c’è un incremento sensibile sull’Africa grazie all’ingresso del nostro nuovo product manager sulla destinazione. Segnali forti sul Perù, con forte scelta su tour organizzati”. A soffrire di più, a detta del manager, sono “alcune isole caraibiche ed alcune aree del Far East”.

Il caso dei tour con guida in Usa

Dal punto di vista operativo, interpellato se si stiano rilevando problematiche su temi quali offerta di trasporti, servizi, personale, gestione dei rincari, tutti elementi ben noti che sono in grado di condizionare l’andamento della stagione, il manager si sofferma sul caso dei tour con guida in Usa che “hanno avuto date non confermate oppure itinerari non programmati per rischi che i corrispondenti non si sono presi – afferma Buonpensiere -. Bisogna ricontrollare e spesso però fidarsi sulla qualità delle strutture che potrebbero dopo due anni avere standard peggiori. Anche i costi carburante hanno aumentato i prezzi dei servizi legati ad essi”, afferma.

In aiuto alle adv

Parlando del lavoro in agenzia e della maggiore laboriosità che richiede la chiusura di una pratica oggi, anche a causa di elementi come i voucher, ma non solo, il manager ci tiene a sottolineare che sui voucher Glamour ha mostrato “massima flessibilità nell’aiutare le agenzie ed i clienti a poterne usufruire; tra cessione agenzia per usufruirne per pratiche di altri clienti; cessione ad altri soggetti amici o parenti per il cliente tenutario voucher”.

Mentre sulle destinazioni c’è stata “massima attenzione ed informazione sulle regole e procedure necessarie per attenersi a quanto disposto dalle autorità locali; è stata una continua e faticosa procedura di aggiornamento ed informazione”, osserva Buonpensiere.

Intanto, si lavora alla prossima stagione invernale. Il t.o. prevede un maggior numero di posti a disposizione “per la nostra consueta offerta delle festività natalizie e Capodanno con alcune proposte nuove che verranno pubblicate a partire da luglio”.

Stefania Vicini

Tags: ,

Potrebbe interessarti