Viaggi: crescono i senior che acquistano online

Gli acquisti di viaggio online stanno registrando una ripresa significativa nel 2022, con un’intenzione di acquisto degli spagnoli che aumenta di 7 punti percentuali e raggiunge il 38% della popolazione. A dirlo i dati raccolti nella seconda edizione del rapporto Digital Pulse di Adevinta.

Pur rappresentando un miglioramento significativo, questa crescita è inferiore ai dati precedenti alla pandemia: secondo lo studio, infatti, prima del Covid il 44% della popolazione dichiarava di aver prenotato i propri viaggi online.

Durante il primo anno della pandemia, dopo lo stop dei viaggi a causa delle restrizioni imposte per contenere i contagi, il dato è sceso al 15%, una percentuale inferiore di 23 punti rispetto a quest’anno. Nel 2021 è salito di 16 punti al 31%, una ripresa che ora si consolida con le cifre del 2022, con un aumento di 7 punti al 38%, ma ancora 6 punti sotto il 2019.

Le generazioni

Analizzando i dati per generazioni, lo studio rivela una crescita in tutte le categorie, soprattutto tra le persone di 65 anni e oltre, una fascia di popolazione che registra un aumento di 10 punti percentuali tra il 2021 e il 2022, passando dal 25% al 35%.

Román Campa, ceo di Adevinta Spagna, spiega l’aumento con il fatto che pre-pandemia tale segmento era solito effettuare questo tipo di acquisti di persona presso le agenzie di viaggio offline. “Durante la pandemia, hanno acquisito abitudini digitali che si riflettono in tendenze come questa e che spiegano perché è sempre più frequente che gli anziani usino Internet per organizzare le loro vacanze”. Campa ha aggiunto che questa abitudine all’acquisto crescerà nei prossimi anni, man mano che le generazioni più digitalizzate saliranno nella piramide della popolazione.

Dopo gli ultrasessantacinquenni, il secondo aumento più consistente si registra tra i Millennial, con un incremento di sette punti dal 35% al 42%, mentre tra i membri delle generazioni Z, X e i Baby boomer l’aumento è di sei punti percentuali.

Vale la pena notare che nel 2021 i viaggi si sono classificati al quarto posto nella top 5 delle categorie di articoli o servizi più acquistati online, con il 31% della popolazione in un anno ancora segnato da restrizioni e misure anti-Covid.

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato