Massa: Msc World Europa sintesi del passato e punto di partenza per il futuro

Un’estate incredibilmente positiva, addirittura superiore alle aspettative, con crescite a doppia cifra se parametrate sul medesimo periodo di riferimento e risultati che dovrebbero essere migliori del 2019 per l’intera stagione”. Così Leonardo Massa, managing director Italia Msc Crociere, commenta l’andamento delle vendite a margine del recente press trip alla scoperta della nuova ammiraglia Msc Word Europa presso gli Chantiers de l’Antlantique a Saint Nazaire organizzato dalla compagnia.

Massa ammette che, però, “è tutto last minute. Questo implica due tipi di riflessioni – prosegue il manager -: dal punto di vista tattico, l’invito è di raccogliere quello che c’è per l’estate, anche in virtù della scommessa che abbiamo fatto con Bellissima, che dal 12 luglio effettuerà crociere settimanali nel Mediterraneo, oltre alle sei navi già posizionate in quest’area. Dall’altro – aggiunge Massa – non dobbiamo perdere di vista l’obiettivo strategico: riportare la domanda all’advanced booking”. Una sfida che secondo il managing director è non solo percorribile, ma in un certo senso necessaria: “Farebbe bene all’industria delle crociere e a quella del turismo in generale; si tratterebbe di un volano per tutti”. Un salto importante, che dovrebbe spostare la decisione del cliente da qualche giorno prima della partenza ai 6-9 mesi di anticipo che si registravano pre-pandemia. Il target a cui guardare è proprio questo.

C’è, però, l’incognita voli: “La nostra risposta – sottolinea Massa – è in primis l’assistenza. In secondo luogo abbiamo molti voli charter proprio per limitare il discorso linea e garantire connessioni dirette”. Il managing director si concede una battuta: “In un’estate caratterizzata dal caos dei voli – afferma scherzosamente – ecco perché è bene scegliere una crociera. In Italia i porti di imbarco sono ben 15”. Ma al di là dell’ironia, Massa ribadisce come sia importante “affidarsi a professionisti, come agenzie, tour operator e assicurazioni, che possono assicurare le giuste tutele in caso di imprevisti, spesso dovuti a fattori esterni e improvvisi, come uno sciopero dei lavoratori di un determinato scalo”.

Le agenzie anche nel momento del picco di stagione rimangono un focus: “Stiamo organizzando molti eventi serali, in cui ribadiamo ai punti vendita di raccogliere sicuramente ciò che possono dall’estate, ma anche di guardare al prossimo inverno nell’ottica dell’advanced booking”, racconta Massa.

Msc World Europa e il futuro green

E per i prossimi mesi le novità non mancheranno, a partire da Msc World Europa, il cui varo è previsto tra meno di tre mesi, come già era stato anticipato.

 “Msc World Europa – commenta il manager – è un ulteriore step nel progetto di sviluppo della compagnia. Con questa ammiraglia inizia un nuovo standard. Ma questo non significa che sia un punto di arrivo; rappresenta, invece, un punto di partenza per pensare ai prossimi 4-10 anni guardando al futuro con ottimismo ancora maggiore”.

Prima della World Class, con 22 ponti, 68 metri di altezza, 47 metri di larghezza e 333,3 metri di lunghezza, 2.626 cabine per una capacità massima di 6.762 ospiti, oltre 40.000mq di spazi comuni, sarà la prima nave alimentata a Gnl della flotta di Msc Crociere e la più avanzata dal punto di vista ambientale. Il gas naturale liquefatto è destinato ad avere un ruolo chiave nella decarbonizzazione (o nella transizione a zero emissioni) del trasporto marittimo internazionale: elimina infatti le emissioni locali di inquinanti atmosferici come gli ossidi di zolfo, riduce gli ossidi di azoto fino all’85% e svolge un ruolo chiave nella mitigazione dei cambiamenti climatici, in quanto riduce le emissioni di Co2 del 25%. Sta aprendo, inoltre, la strada all’adozione di combustibili non fossili sostenibili, tra cui l’idrogeno verde. Una cella a combustibile dimostrativa a bordo testerà l’efficienza di questa tecnologia come mezzo per produrre calore ed elettricità in modo più efficiente del 30% circa rispetto ai motori a Gnl.

Msc World Europa sarà dotata di sistemi di riduzione catalitica selettiva (Scr), connettività elettrica da terra a nave, sistemi avanzati di trattamento delle acque reflue conformi al cosiddetto standard baltico, il più severo standard globale per lo smaltimento delle acque reflue in mare, un sistema di gestione del rumore irradiato sott’acqua per ridurre il potenziale impatto del rumore e delle vibrazioni sui mammiferi marini, nonché un’ampia gamma di apparecchiature e sistemi ad alta efficienza energetica per ottimizzare l’uso dei motori.

Ma in Italia esistono incentivi green, chiediamo? “In termini infrastrutturali la parte portuale potrebbe fare di più – risponde Massa -. Per esempio per quanto riguarda l’elettrificazione, il nostro Paese deve recuperare un gap. Ci auguriamo che lo faccia nel più breve tempo possibile, considerando che l’industria crocieristica rappresenta il 3% del Pil nazionale e occupa 120mila addetti”.

Gli itinerari

L’ammiraglia trascorrerà la propria stagione inaugurale nel Golfo: inizierà il 20 dicembre con una crociera speciale di 4 notti da Doha, in Qatar, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti.

La nave offrirà poi crociere di 7 notti da Dubai ad Abu Dhabi, fino all’isola di Sir Bani Yas. Il programma nel Golfo è stato anche arricchito con scali nel porto di Dammam, in Arabia Saudita, per visitare l’oasi di Al Ahsa, patrimonio dell’umanità dell’Unesco. La nave si fermerà anche a Doha prima di tornare a Dubai con un pernottamento in città.

In partenza da Dubai il 25 marzo 2023, Msc World Europa si dirigerà verso il Mar Mediterraneo. Nell’estate del 2023 proporrà itinerari di 7 notti con scalo nei porti italiani di Genova, Napoli e Messina, oltre che a La Valletta a Malta, Barcellona in Spagna e Marsiglia in Francia.

Le caratteristiche della nuova ammiraglia

“Msc World Europa – dichiara Massa – rappresenta il connubio perfetto di Meraviglia, con la sua offerta di attività a bordo, e Seaside, con i suoi spazi all’aperto.  E’, insomma, la sintesi del meglio di quanto abbiamo sviluppato negli ultimi anni“.

Con una prua che scende a 90 gradi a picco sul mare e una poppa a forma di “Y”, ospita la World Promenade, lunga 104 metri e alta 7 ponti, e The Venom Drop@The Spiral, uno scivolo che corre per 11 ponti e 74 metri, il più lungo mai realizzato all’interno di una nave. Collegata alla passeggiata interna, la World Galleria si estende per 303 mq ed è sormontata da un soffitto a cupola cinetica e a led.

L’offerta gastronomica conta su 33 ristoranti, bar e lounge. Sei i ristoranti di specialità con due concept inediti: “Chef’s Garden Kitchen”, il primo orto idroponico in mare dove gli ingredienti sono letteralmente al centro della scena con micro erbe, insalate e guarnizioni coltivate e raccolte a bordo, e “La Pescaderia“, un ristorante di pesce mediterraneo che servirà prodotti freschissimi in un contesto informale e familiare. Completano la proposta 7 nuovissimi concept di bar e caffè, tra cui il primo microbirrificio di bordo della compagnia, un nuovo gin bar e un mixology bar.

Svariate le esperienze di intrattenimento, che spaziano dal World Theatre, che con 1.153 posti a sedere ospiterà ogni sera spettacoli originali, al Luna Park Arena, luogo di intrattenimento multifunzionale che proporrà film, giochi, attività per bambini e diverse feste a tema. L’area per i piccoli sarà la più grande della flotta, con oltre 766mq di spazio interno, 7 sale dedicate a diverse fasce d’età da 0 a 17 anni sviluppate in collaborazione con Lego e Chicco.

Per il relax ci saranno 7 piscine e 13 vasche idromassaggio dislocate in diversi punti della nave, tra cui a nuovissima Zen Pool a poppa della nave, un’area ultra-chic dedicata solo agli adulti con due piscine, solarium e area lounge ombreggiata.

Msc World Europa sarà dotata di uno Yacht Club ampliato, con più spazio e nuove suite, il tutto avvolto nel design futuristico della nave. Gli spazi comuni migliorati includono un prendisole totalmente ripensato, per la prima volta disposto su due ponti, mentre due nuovissime Owner’s Suite ultra spaziose si aggiungono al concetto di “nave nella nave” con accesso tramite key card. Oltre alle sistemazioni tradizionali, la nave offrirà cabine con vista sulla passeggiata esterna e 7 tipologie nuove.

Nicoletta Somma

La foto a corredo dell’articolo è di Paolo Gassani

Tags:

Potrebbe interessarti