CartOrange, dai viaggi di scoperta alle nuove esperienze

Vacanze sold out, dove andare ad agosto e settembre? Per l’estate 2022 la domanda supera l’offerta, le prenotazioni sono sempre più sotto data e molti vogliono evitare di volare. Dove trovare posto partendo last minute?

Gli esperti di CartOrange suggeriscono di puntare sul turismo di prossimità oppure su mete in questo momento poco frequentate: “Con un viaggio organizzato dai consulenti è possibile fare esperienze nuove anche in luoghi già conosciuti o godersi Paesi dove il turismo ora è in bassa stagione”.

 Tra sold out e disagi

La voglia di viaggiare degli italiani è tornata ai massimi livelli. Lo sa bene chi sta cercando con difficoltà di prenotare ora le vacanze e lo confermano gli operatori turistici, spesso costretti a rispondere che le mete più richieste sono sold out.

A confermarlo è Marco Ferrini, responsabile commerciale di CartOrange: «Per questa prima parte dell’estate c’è stato un boom delle isole, a lungo come a medio raggio. Oceano Indiano, Polinesia francese, ma anche Baleari e tutte le isole greche sono destinazioni dove è ormai quasi impossibile trovare posto. Lo stesso per Islanda e Norvegia, attualmente impraticabili. Gli operatori sono chiamati a far fronte a una situazione complessa: le prenotazioni sono sempre più sotto data, quasi last minute, anche perché permangono le incertezze legate al Covid. Inoltre, i problemi di aeroporti e compagnie aeree spingono molte persone a evitare di volare”.

Le alternative però ci sono: i consulenti di viaggio CartOrange sono in grado di confezionare proposte su misura perfette per godersi al meglio l’estate 2022. Perché, afferma sempre Ferrini, “arricchendo la vacanza con le esperienze selezionate dai consulenti di viaggio, è possibile vivere in modo inedito anche destinazioni di prossimità. L’Italia è la regina delle destinazioni naturalmente, mentre all’estero riusciamo a soddisfare richieste in Croazia, Portogallo e, per chi può spendere un po’ di più, Francia e Austria. Se invece si vuole andare lontano, con le giuste attenzioni è possibile visitare anche mete dove il clima in questo periodo non è proprio l’ideale, e quindi vengono proposte di rado”.

On the road, libertà assoluta

Un suggerimento in Europa? Portogallo on the road, un itinerario da percorrere in auto in 10-12 giorni per toccare le località più belle del Paese: Lisbona e Porto con i loro vicoli carichi di storia, cultura e tradizioni gastronomiche; la costa atlantica dove “finisce il mondo”, e poi i gioielli barocchi di Coimbra e Braga, il fascino mistico del castello dei Templari a Tomar e le bellezze dell’Alentejo, con i suoi paesaggi punteggiati di ulivi e i suoi borghi dalla storia millenaria, come Evora. E se si desidera evitare l’aereo, anche raggiungere il Portogallo in auto può diventare un’esperienza interessante: i consulenti CartOrange personalizzeranno la proposta consigliando i luoghi migliori dove fare tappa.

Tags:

Potrebbe interessarti