Accordi nel travel: 573 nel primo semestre, +3,1%. L’analisi di GobalData

Un totale di 573 accordi è stato annunciato nel settore del travel durante il primo semestre. Un aumento anno su anno del 3,1% rispetto ai 556 accordi annunciati nel primo semestre 2021, rileva GobalData.

Migliora il sentiment

A quanto osserva Aurojyoti Bose, lead analyst di GlobalData, “l’attività commerciale è stata alimentata dal miglioramento delle intenzioni in termini di accordi nel settore dei viaggi e del turismo in seguito all’allentamento delle restrizioni Covid-19. In effetti, un’analisi del database dei documenti aziendali di GlobalData rivela che le menzioni di viaggi d’affari tra le aziende sono aumentate del 4% su base annua nel primo semestre 2022 (al 13 giugno). Tuttavia, questa tendenza non è uniforme in tutte le regioni e in tutti i mercati”.

L’attività per aree geografiche

L’attività in termini di operazioni è migliorata dell’11,7% e dell’11,9% su base annua in Europa e Nord America nel primo semestre 2022. Al contrario, Asia-Pacifico, Medio Oriente, Africa e Sud e Centro America hanno registrato rispettivamente un calo del 10,2%, del 20,8% e del 7,1%.

Allo stesso modo l’attività è migliorata in diversi mercati globali. Il volume degli affari è, per esempio, aumentato nei mercati di Stati Uniti, Regno Unito, India, Spagna e Germania rispettivamente del 12,8%, 16,1%, 20,8%, 33,3% e 41,2%. Nel frattempo, mercati come Giappone, Cina, Australia, Francia e Corea del Sud hanno registrato cali rispettivamente dell’11,1%, 11,1%, 25%, 5% e 12,5% del volume degli affari.

Il numero di accordi di finanziamento di rischio e di private equity annunciati è diminuito su base annua rispettivamente del 12,3% e del 14,6% nel primo semestre 2022, mentre il numero di operazioni di fusioni e acquisizioni (M&A) è aumentato del 15%, analizza GlobalData.

 

 

Tags:

Potrebbe interessarti