Bahrain e Italia sempre più vicine. Gulf Air ha programmato verso il Paese mediorientale cinque voli da Milano Malpensa di cui tre diretti no stop (giovedì, venerdì, domenica) e due collegamenti via Roma Fiumicino (mercoledì e sabato). L’aeromobile utilizzato è un A321 neo configurato in classe Economy 150 posti e Falcon Gold 16 posti. Il primo volo è partito dal Bahrain lo scorso 1° giugno, inaugurando così le operazioni del vettore verso il capoluogo lombardo. “Una vera e propria pietra miliare nei rapporti di interscambio tra i due Paesi che, quest’anno, inoltre celebrano il 50° anniversario dall’avvio degli accordi bilaterali – ha dichiarato il capitano Waleed AlAlawi, acting ceo di Gulf Air –. Questa rotta giocherà un ruolo chiave nell’incremento di nuove opportunità di business, commerciali e turistiche rispettivamente nei due Paesi. Grazie al network della compagnia i passeggeri avranno inoltre la possibilità di raggiungere 41 destinazioni in 24 Paesi tra Oriente, Medio Oriente, India e Africa”.

Piano di sviluppo 2022/2026

Secondo i dati del Bahrain Economic Development Board, il Paese nel 2019 ha registrato 11,1 milioni di arrivi, l’88.4% di essi era di origine saudita. Le nuove rotte e i progetti di crescita del Paese si pongono l’obiettivo di raggiungere i 14 milioni di visitatori aumentando di conseguenza l’incidenza del settore turistico sul Pil dal 6.9% (nel 2021) fino all’11,4%. Il piano di sviluppo del Paese 2022\2026 include anche la “realizzazione” di cinque nuove città che amplieranno la superficie del territorio del Bahrain del 60%. In un’ottica di appeal sia del target leisure che business sono ormai di prossima apertura il nuovo Mice Hub e strutture ricettive di catene upscale. A dare un ulteriore impulso all’incoming i grandi eventi che il Bahrain ospita come importanti eventi fieristici, manifestazioni sportive e in particolar modo il Gran Premio di Formula 1 che, in soli due anni, ha fatto aumentare del 2.1% i visitatori.

Prospettive di crescita

“Gulf Air è operativa dal 1950 e questi collegamenti contribuiranno a farci conoscere come una novità di mercato e una destinazione da scoprire non solo per quanto riguarda l’Italia, ma anche per il resto del mondo”, ha aggiunto H.E. Naser M. Y. Al-Belooshi, ambasciatore del Bahrain in Italia. Ottimista anche Andrea Tucci, vp aviation business development di Sea: “Questo collegamento è un’ulteriore ottima notizia per l’aeroporto di Malpensa che arricchisce ancor di più l’offerta commerciale e le alternative di collegamento. La ricchezza e la varietà dell’offerta incoming e outgoing del territorio servito dai nostri aeroporti dimostra di essere un valore aggiunto, spesso determinante, nella priorità delle scelte di investimento e rilancio dell’industria. Il Bahrain è un Paese che si sta sviluppando molto e rapidamente, di conseguenza si apriranno nuove opportunità per il settore turistico e di business”.

Sveva Faldella

Tags: , ,

Potrebbe interessarti