Ad Antigua e Barbuda turismo in costante ripresa

C’è stata una costante ripresa del turismo per Antigua e Barbuda, che è continuata anche a luglio, quando gli arrivi turistici registrati hanno superato nuovamente il record pre-pandemico di luglio 2019. Il ministero del Turismo di Antigua e Barbuda ha segnalato una crescita degli arrivi del 7% nel mese di luglio rispetto al 2019, anno di riferimento.

I numeri in buona salute

Durante il mese, Antigua e Barbuda hanno accolto 24.673 visitatori, segnando un incremento rispetto ai 23.405 arrivi del 2021 e al precedente record di 23.031 del 2019. Charles Fernandez, ministro del Turismo di Antigua e Barbuda, ha dichiarato: “Per il secondo anno, stiamo vivendo una stagione estiva in buona salute, poiché la fiducia dei viaggiatori cresce e con essa la decisione di fare la vacanza tanto attesa o il viaggio precedentemente rimandato. A luglio abbiamo registrato un notevole aumento dei viaggi di gruppo che hanno contribuito in modo significativo alla nostra crescita, con un gruppo proveniente dagli Stati Uniti che ha portato circa cinquecento visitatori a vivere i nostri eventi estivi”.

In particolare, l’afflusso di visitatori dagli Stati Uniti ha contribuito all’incremento con arrivi superiori del 30% rispetto a luglio 2019. 13.305 dei turisti che hanno visitato Antigua e Barbuda hanno viaggiato in aereo dagli Stati Uniti a luglio, tremila in più rispetto a luglio 2019.

 Si è registrata una crescita anche del mercato britannico, con un aumento di 272 visitatori nella destinazione, pari a un incremento del 5% degli arrivi turistici rispetto al 2019. Gli arrivi sono stati 5.650 rispetto ai 5.378 del 2019. Gli arrivi dal Canada sono cresciuti dell’1%, mentre il mercato caraibico ha registrato un calo del 19%.

I dati degli hotel

Durante il mese estivo, l’Antigua and Barbuda Hotels and Tourism Association ha registrato un’occupazione del 63% su un campione dei suoi hotel associati. Nel mese di luglio, 9.678 visitatori hanno soggiornato in hotel, mentre 11.487 hanno scelto guest house e appartamenti/ville.

L’Antigua and Barbuda Tourism Authority attribuisce la crescita del 7% degli arrivi aerei nel mese di luglio all’aumento dei collegamenti aerei, alle intense attività di destination marketing, a protocolli di viaggio snelli, oltre all’entusiasmo dei consumatori di tornare a viaggiare e al desiderio di partecipare ancora una volta al carnevale estivo di Antigua.

“Antigua e Barbuda è attualmente annoverata tra le prime dieci destinazioni caraibiche che guidano gli sforzi di ripresa del turismo nei Caraibi – ha dichiarato Colin C. James, ceo di Antigua and Barbuda Tourism Authority -. Con una buona crescita mese su mese e con gli arrivi turistici complessivi per l’anno in corso, inferiori solo del 16% rispetto ai dati dello stesso periodo 2019, le prospettive di ripresa del turismo di Antigua e Barbuda appaiono positive, soprattutto se consideriamo le previsioni del turismo globale. Per l’autunno, i nostri team continueranno a lavorare assiduamente per colmare il divario e raggiungere la piena ripresa”, ha concluso James.

Complessivamente, gli arrivi totali per il periodo gennaio-luglio sono stati 154.099, in aumento del 91% rispetto al confronto con gli 80.509 del 2021 e in calo del 16% rispetto ai dati totali del periodo gennaio-luglio 2019, che si attestavano a 184.465.

Tags: ,

Potrebbe interessarti