Lh torna in mani private: lo Stato vende l’ultima quota

Lufthansa torna in mani private. Il fondo di stabilizzazione del Governo tedesco ha ceduto l’ultima quota di partecipazione che deteneva nel vettore. Nel 2020 aveva acquistato il 20% di azioni della compagnia, scrive Ansa, per 306 milioni. Era stato concordato che la partecipazione sarebbe stata venduta al più tardi entro ottobre 2023. L’operazione è avvenuta con un anno di anticipo.

Ceduti 74,4 milioni di azioni

Come si sa, a causa della pandemia, il governo era intervenuto per aiutare il vettore a fronte della crisi. Il fondo di stabilizzazione ha fatto sapere di “aver venduto le ultime partecipazioni agli investitori internazionali”. Numeri alla mano, Ansa riporta che il Wsf (il fondo statale) ha ceduto 74,4 milioni di azioni a 6,11 centesimi, sconto del 3,4% rispetto all’ultimo prezzo alla Borsa di Francoforte. Oggi il titolo è in calo.

Lh ha ripagato il governo

Carsten Spohr, presidente dell’executive board e ceo di Deutsche Lufthansa, ha sottolineato che la “stabilizzazione di Lufthansa ha avuto successo e ha anche ripagato finanziariamente il governo tedesco e quindi i contribuenti. Avevamo già rimborsato gli importi del prestito di stabilizzazione prima del previsto – fa sapere il manager – e ora il Wsf ha venduto anche le ultime azioni rimaste un anno prima della scadenza”.

Adesso il vettore “è ancora una volta completamente in mani private“, ha detto Spohr. Il manager ha ringraziato “a nome di tutti i dipendenti l’attuale e precedente governo tedesco e tutti i contribuenti tedeschi per il loro sostegno durante la più grave crisi finanziaria nella storia della nostra azienda”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti