Turi Turi e la voglia di tour

Il mese di settembre ha assistito ad un boom di richieste per i viaggi guidati e anche per l’autunno le aspettative  sono positive. A dirlo è Diana Cappellini, titolare di Turi Turi Tour Operator di Bergamo, che per imprimere una spinta a questa tendenza ha previsto – per chi prenota fino a questo venerdì 30 settembre – la gratuità delle quote di iscrizione.

La programmazione

Certo approntare i programmi per la stagione invernale non è una cosa da nulla: “Già durante l’estate abbiamo assistito ai rincari da parte di strutture e trasporti e andranno sicuramente peggiorando – avverte-. Dobbiamo poi considerare la fatica che si fa per cercare gli hotel adeguati ai budget prefissati”. La voglia di viaggiare con i tour guidati non manca, anche se i fornitori complicano l’operatività. “Molti hotel hanno deciso già questa estate – commenta Cappellini – di non dare posti ai gruppi e di vendere agli individuali. Trovare le strutture è problematico, anche se noi usciamo con il catalogo invernale”.

Prezzi e novità

Gli aumenti dei prezzi sono inevitabili e “si aggirano sul 20% medio per i pacchetti. Non dimentichiamoci – spiega ancora – che anche il trasporto ha inciso parecchio, in particolare per i bus che quest’inverno potrebbero rincarare fino al 30%, anche a causa della difficoltà di reperire il personale”. Nella programmazione invernale di Turi Turi è stata prevista la possibilità, nei viaggi più lunghi, di fare solo il tour raggiungendo la destinazione con il volato o altri mezzi di trasporto. “Sono anche tornati i tour in volo con partenza garantita – dichiara la manager – e abbiamo inserito in programma destinazioni come Oman, Dubai e Turchia. Per quanto riguarda le prime prenotazioni incamerate, si nota l’interesse per i viaggi di 2 o 3 notti per visitare i mercatini di Natale dopo il lockdown”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti