African Explorer e World Explorer: restyling e cambiamento strategico

Un restyling dei loghi che racconta i 50 anni di African Explorer e che annuncia la nuova strada intrapresa da World Explorer. Questa la mossa che è stata fatta. In cosa consiste? Non ci saranno più le singole declinazioni per aree geografiche (Sea Explorer, Asia Explorer, Sudamerica Explorer, Australia Explorer). Il prodotto proposto sarà organizzato tra African Explorer e World Explorer.

Il cambiamento

La necessità di dare, anche visivamente, omogeneità e unità nasce dall’esigenza di far percepire al comparto turistico non solo la gamma di offerta di World Explorer, oggi in grado di raggiungere gran parte del mondo, ma anche quei valori di base che da 50 anni hanno collocato African Explorer tra gli esperti di Africa. Nato da un’intuizione di Francesco Simonetti, suo fondatore e padre di Alessandro, oggi alla sua guida. Ai primi viaggi in Kenya e Tanzania, sono seguiti quelli in Sudafrica, Namibia, Botswana, Zimbabwe e Mozambico. E ancora, Senegal, Uganda, Etiopia, Mali-Togo-Benin. Il t.o. è stato capace di accompagnare i vari Paesi africani nella loro crescita e nel miglioramento dell’offerta, aggiornando anno per anno, una proposta di viaggi che oggi è in grado di soddisfare le esigenze di tutti i viaggiatori.

Il passaggio a World Explorer diventa quindi quasi naturale in quanto è un brand nato dalla storia di African Explorer, è l’evoluzione di chi ha saputo proporre viaggi per 50 anni e che oggi intende presentare ad una clientela sempre più ampia, anche il resto del mondo. World Explorer è composto da un team dedicato, formato da esperti e conoscitori di molte destinazioni internazionali. Un gruppo di professionisti che propone viaggi in destinazioni quali: Bali, Indonesia, Cambogia, Vietnam, Thailandia, Laos, Singapore, Filippine, India, Nepal, Giappone, Hong Kong, Cina, Korea del Sud, Mongolia, Australia, Nuova Zelanda, Polinesia, Fiji, Nuova Caledonia, Stati Uniti, Canada, Messico, Sud America, Maldive, Mauritius, Seychelles, Oman, Emirati, Arabia Saudita, Turchia, Israele, Grecia e Italia.

I tour di gruppo e partenze speciali

Entrambe le realtà propongono tour di gruppo con guide locali, partenze speciali progettate da accompagnatori Explorer selezionati, spedizioni Overland per chi ama l’avventura, viaggi su misura costruiti in base alle individuali esigenze di coppie e famiglie oltre ai viaggi di nozze o quelli semplicemente “romantici” da progettare in tutte le occasioni speciali.

Alessandro Simonetti, titolare del gruppo, commenta così il nuovo corso: “È stata un’estate, quella che si è appena conclusa, di deciso rilancio. Abbiamo lavorato moltissimo e siamo tornati a portare i nostri clienti in Africa e in numerose altre parti del mondo. Abbiamo raccolto apprezzamenti e ringraziamenti perché in ogni luogo raggiunto i nostri viaggiatori hanno trovato professionalità e servizi eccellenti. Era giunto, quindi, il momento di segnare, anche visivamente, un passaggio tra un prima, vessato dalla crisi pandemica che ci ha quasi messo in ginocchio, e un dopo, che per noi inizia oggi, con un nuovo look e una più netta definizione del nostro prodotto: da un lato la nostra storia, ovvero African Explorer, e dall’altro il nostro futuro prossimo, World Explorer”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti