Priceline Experiences, 80mila esperienze a supporto dell’Ota

L’appetito degli utenti di Priceline per l’esperienza si consolida con Priceline Experiences, che offre più di 80mila attività prenotabili e consente inoltre all’Ota di offrire ai propri clienti un’esperienza di pianificazione del viaggio più completa senza dover lasciare la piattaforma Priceline.com.

Denise Bialek, senior director of ancillary products di Priceline, ha dichiarato – secondo quanto riportato da Travel Weekly – che il lancio di Priceline Experiences, avvenuto la scorsa settimana grazie alla piattaforma di ticketing Musement, “segna la prima significativa incursione dell’Ota nell’offerta di attività prenotabili“. In passato Priceline aveva già offerto attività su scala ridotta, ma Priceline Experiences è un’iniziativa “significativamente più grande”.

Prenotare in anticipo

“Per molti anni ci siamo concentrati su voli, auto, hotel e crociere. Sono lieta questo sia l’ingresso ufficiale nella parte dell’esperienza in-destination. Si tratta di un prodotto molto diverso per Priceline, se si considera la nostra storia”.

Due i fattori principali che hanno portato al lancio di Priceline Experiences: la domanda dei consumatori, soprattutto in seguito al declino della pandemia e alla crescente ricerca di esperienze da vivere nella lista dei desideri, e la necessità di prenotare le esperienze in anticipo.

“Il settore delle attività non è diverso da qualsiasi altro in questo momento, in cui si ha a che fare con carenze di personale e altre sfide – ha spiegato – ed è diventato più importante che mai prenotare queste cose in anticipo, perché devono essere pianificate“.

Gli operatori più piccoli devono pianificare la disponibilità di personale per guidare gli ospiti, ha detto Bialek, mentre gli operatori più grandi potrebbero esaurirsi più velocemente, rendendo più difficile per i consumatori prenotare.

Viaggio più connesso

Negli ultimi anni Glenn Fogel, amministratore delegato della società madre di Priceline, Booking Holdings, ha parlato del suo desiderio di offrire ai viaggiatori un “viaggio più connesso“. Vuole che i clienti abbiano la possibilità di prenotare e pagare un intero viaggio in un unico posto.

Bialek ha dichiarato che Priceline Experiences aiuta l’Ota a offrire un servizio completo ai clienti che vogliano accedere ad attività ed esperienze prenotabili.

“Non volevamo solo portarli a destinazione, ma anche aiutarli a pianificare l’intero viaggio“, ha dichiarato -. Sappiamo che i nostri clienti hanno un indice elevato di pianificazione delle attività durante il loro viaggio, quindi abbiamo pensato che questo fosse un ottimo modo per aiutarli non solo a pianificare l’aereo, l’auto, l’hotel, ma anche che cosa fare durante il viaggio”.

Tendenza diffusa

Anche le altre Ota hanno aumentato le loro offerte di attività negli ultimi anni. Il 2018 è stato un anno di punta in cui “il segmento dei tour, delle attività e delle attrazioni è stato definito la prossima grande fonte di crescita nel settore dei viaggi”, dichiara Phocuswright nel suo U.S. Online Travel Agency Market Report 2021-2025. “La categoria è fiorita nel 2018 e i giganti delle Ota, tra cui Booking ed Expedia, erano in lizza per posizionarsi come leader. Inizialmente si rifornivano direttamente, secondo Phocuswright, ma da allora hanno cambiato tattica e hanno iniziato a lavorare con partner come Musement, Viator e GetYourGuide.

 

Tags: , ,

Potrebbe interessarti