In futuro ci saranno adv carbon neutral? Gattinoni ci sta lavorando

Avviare un percorso di sostenibilità aziendale per migliorare se stessi, aiutare i governi che vogliono raggiungere gli obiettivi fissati dall’accordo di Parigi del 2015, e il Pianeta. Gattinoni sensibilizza sul tema, sottolineando che non esiste attività al mondo che non produca biossido di carbonio, ma le emissioni di CO2 si possono compensare, così da svolgere il proprio business con un impatto neutro sul pianeta. Il Gruppo Gattinoni ha scelto di impegnarsi in questo percorso, insieme alla startup Up2You, azienda B Corp fra le uniche 3 in Italia autorizzate a ritirare e gestire Carbon Credit Vcs (Verified Carbon Standard) attraverso progetti certificati internazionalmente e su Blockchain.

Il percorso del gruppo

Il progetto Carbon Neutral interesserà tutte le Business Unit del gruppo e procederà per step. Sul fronte Mice, il Gruppo Gattinoni propone ai propri clienti neutral events ovvero eventi in cui viene calcolato l’impatto ambientale e viene analizzata la strategia di coinvolgimento dei partecipanti per la neutralizzazione delle emissioni. Il primo evento Carbon Neutral è già stato realizzato per MetLife; è stato calcolato l’impatto ambientale dell’evento che si è svolto presso il ristorante di Carlo Cracco “Carlo al Naviglio”, e si sono neutralizzate le emissioni di CO2 attraverso l’adesione a un progetto green certificato internazionalmente, la conversione di un’area forestale, che ha visto come parte attiva i 70 business partner dell’azienda.

In ambito business travel l’impegno è di certificare le emissioni delle trasferte aziendali e di proporre ai clienti opzioni di trasferte sostenibili e pacchetti di compensazione.

In tema viaggi saranno proposti viaggi certificati zero emissioni: il consumatore, attraverso l’acquisto di specifici tour Travel Experience, avrà la possibilità di compensare le emissioni prodotte dal viaggio e dalla permanenza nelle strutture e di scegliere a quali progetti aderire.

Quiz e missioni green per i dipendenti

A breve inizierà il percorso dedicato a tutti i dipendenti attraverso PlaNet, la piattaforma di green engagement aziendale che permette ai colleghi di sfidarsi con quiz e missioni green in un percorso mirato verso la sostenibilità ambientale.

“Noi guardiamo sempre al futuro, in ogni scelta che facciamo – afferma Franco Gattinoni, presidente Gruppo Gattinoni -. È arrivato il momento di iniziare anche il percorso di sostenibilità aziendale che riguarderà tutto il gruppo, attraverso lo studio di soluzioni che vanno verso la riduzione dell’inquinamento. Un progetto che coinvolgerà più reparti dell’azienda: Risorse Umane, Logistica, Comunicazione, Prodotto, Business Travel, Mice – sottolinea il manager -, tutti i dipendenti dovranno sentirsi parte di un cambiamento culturale importante. Ci attiveremo nelle sedi e nelle agenzie di proprietà, augurandoci in un secondo momento di coinvolgere tutte le agenzie del network. La crescita del business e la tutela del patrimonio ambientale non devono essere percepiti come obiettivi in antitesi, specialmente nel nostro settore, dove far scoprire alle persone la bellezza del mondo è il cardine delle nostre attività”.

Isabella Maggi, direttore marketing & comunicazione Gruppo Gattinoni, sottolinea che, “sul fronte della comunicazione l’impegno di Gattinoni sarà monitorabile attraverso una landing page dedicata su Up2You, attraverso il logo Carbon Neutral che sarà messo sui progetti (Up2You Certified), il widget di impatto e la climate map dove sono dislocati tutti i progetti sostenuti. La nostra natura si basa sulla concretezza; non ci interessa un greenwashing per darci lustro, ma al contrario assumerci una maggiore responsabilità. Le nuove generazioni hanno il diritto di vivere in condizioni idonee alla loro crescita”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti