Welcome spinge sul valore dei fornitori

“Dopo un anno la fusione, per di più fatta in pandemia, ha dato risultati importanti e con i fornitori abbiamo partnership forte”. Parola di Dante Colitta, direttore commerciale e marketing Welcome Travel GroupUna macchina da guerra che raggruppa 2.400 agenzie per un fatturato contrattualizzato con i fornitori, circa 40, che pre-pandemia si attestava a quota un miliardo e 300 milioni.  

Dati alla mano, il network “ha raggiunto gli obiettivi con il 70-75% dei fornitori – spiega Colitta – e con qualcuno si sono  incrementati i risultati del 2019”.  

L’andamento 

In termini di andamento il direttore commerciale e marketing segnala “un autunno ancora vivo e una buona richiesta di preventivi sull’inverno, al momento però ancora troppo alta rispetto alle conferme”. 

Nel dettaglio si distinguono “le crociere, il Mar Rosso e sul long haul Maldive e Caraibi. Importante il risveglio dei viaggi di nozze che mancavano da un po’ di tempo – segnala Colitta -; le mete più gettonate sono le classiche Polinesia e Australia e c’è molta richiesta per il Giappone”. 

Ma come il network può sostenere le agenzie sul fronte rialzo dei prezzi? “Possiamo aumentare tutte quelle attività per far sì che il cliente con un certo portafoglio entri o torni in agenzia – risponde il manager -. Non possiamo agire sullo sconto, ma creare, invece, prodotto dedicato a prezzi più aggressivi”.   

L’adozione di Salesforce 

Prosegue il progetto Salesforce: “La pandemia ha riportato il cliente in agenzia – afferma il direttore commerciale e marketing -, ma ha al tempo stesso digitalizzato il cliente. Abbiamo quindi deciso di dotare i punti vendita di strumenti tecnologicamente avanzati ma semplici, per velocizzare il lavoro e comunicare in modo più efficiente con l’utente stesso”. L’obiettivo è la progressiva ntegrazione dei gestionali di tutti i fornitori: “Al momento siamo a tre-quattro. Il 90% delle agenzie è già loggata e autenticata sul sistema”. Nella prima metà di novembre partirà un roadshow di formazione in 50 tappe. Nel frattempo il gruppo ha “creato in Salesforce un nuovo sistema di prenotazione b2b per il prodotto proprio – racconta Colitta -, sono stati rifatti tutti i mille siti web delle agenzie e sono stati predisposti per l’e-commerce”.     

Nicoletta Somma

Tags: ,

Potrebbe interessarti