In forte recupero i voli Uk-Usa

Buone notizie per i voli transatlantici. I collegamenti dal Regno Unito agli Stati Uniti sono tornati al 92% dei livelli pre-pandemia del 2019, secondo la società di analisi dell’aviazione Cirium.

I voli verso gli Stati Uniti sono aumentati del 79% negli ultimi 12 mesi, con 3.298 partenze nel novembre 2022 rispetto alle 1.842 del novembre 2021, secondo i dati.

I vettori

British Airways rimane il principale vettore sulle principali rotte del Nord Atlantico, operando il 35% di tutti i voli, seguito da Virgin Atlantic (17%), United Airlines (17%), American Airlines (15%) e Delta Air Lines (8%).

La destinazione più popolare per i viaggiatori britannici è New York Jfk, con 718 voli questo mese, seguita da Newark (285), Boston (237), Los Angeles (201) e Chicago (169).

Un anno fa, quando le frontiere sono state riaperte dopo la crisi del Covid, il Regno Unito aveva collegamenti con 23 città statunitensi, ora aumentati del 39% a 32 città.

Le partenze dal Regno Unito verso gli Stati Uniti sono aumentate del 387% se si confronta il novembre di quest’anno con lo stesso mese del 2020, colpito dalla pandemia.

Heathrow rimane l’hub transatlantico dominante del Regno Unito, con l’88% dei voli Uk-Usa in partenza dall’hub londinese questo mese.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti