Ecoluxury Fair riunisce a Roma i protagonisti della sostenibilità nel mondo

Si è tenuto ieri a Roma a Palazzo Taverna il Tourism & Sustainability Forum in cui numerosi esperti hanno affrontato tematiche legate alla sostenibilità nel turismo in modo trasversale, spaziando dalla formazione alla ricerca, dagli investimenti ai case study. L’appuntamento annuale, si pone come obiettivo quello di creare un confronto tra operatori nazionali e internazionali del turismo che operano nell’ambito della sostenibilità, favorendo lo sviluppo di networking tra realtà virtuose.

Il forum ha aperto la 5° edizione di Ecoluxury Fair, in programma a Roma dal 10 al 12 novembre, tre giorni di incontri prefissati, confronti, esperienze tra i più importanti rappresentanti della travel industry, impegnati nella promozione di progetti sostenibili.

Ecoluxury Fair 2022 porta a Roma 450 player tra espositori (boutique hotel, crocieristi, vettori, enti, suddivisi in aree tematiche quali Wedding, Smart mobility, Cultura e Archeologia, Sport e Shopping experience), buyers (agenzie italiane e internazionali specializzate nel lusso, organizzatori di eventi) e associazioni, istituzioni nonché professionisti del mondo del turismo e della sostenibilità.

Il Comune di Roma ha dato il Patrocinio per il valore della manifestazione.

Tourism & Sustainability Forum è stato ideato e fortemente voluto da Enrico Ducrot, il fondatore di Ecoluxury Fair, ceo Ecoluxury e Viaggi dell’Elefante, con lo scopo di creare una piazza di confronto sull’evoluzione della sostenibilità nel settore: “Vorrei che il Forum stimolasse il settore del turismo a intraprendere percorsi di sostenibilità, a sposare l’idea di unire un’economia di mercato a un’economia responsabile, mantenendo standard della più alta qualità. In un momento in cui l’Agenda 2030 è diventata un parametro importante, un momento in cui il Global Sustainable Tourism Council ha definito attraverso esperti mondiali i requisiti per hotel, operatori ed enti del turismo, l’appuntamento del forum della sostenibilità Ecoluxury si pone come un laboratorio quanto mai attuale per far incontrare le varie anime del turismo, farle dialogare in modo sinergico, stimolarle a fare rete, a beneficio di tutti. Ecoluxury non è un brand, è una visione- ha detto ancora Ducot- Non solo ha fatto generare agli Ecoluxury Retreats un volume d’affari di milioni di euro a doppia cifra ma ha creato una rete. Oggi 76 Ecoluxury Retreats stanno portando avanti 118 progetti di sostenibilità, all’insegna del concetto “Giving back in Tourism”: restituire benessere alle comunità e ai territori ospitanti, attraverso good practice di economia circolare”.

La videointervista ad Enrico Ducrot 

Alessandra Tesan

Tags: ,

Potrebbe interessarti