Amadeus chiede la licenza di operatore di moneta elettronica

Amadeus ha richiesto alla Banca di Spagna la licenza per poter operare come istituto di moneta elettronica. A riportare la notizia è Hosteltur.

Outpayce, la business unit per i pagamenti

Nell’ambito di questa strategia, la sua attuale unità di business per i pagamenti sarà Outpayce, una consociata interamente controllata da Amadeus, i cui dipendenti saranno trasferiti alla nuova entità dal 1° gennaio 2023. La divisione sarà guidata dall’attuale executive vice president pagamenti, David Doctor. Outpayce svilupperà un ambiente di pagamento integrato.

Carte prepagate virtuali

L’obiettivo della divisione sarà rafforzare la sua attuale offerta, nonché sviluppare un ambiente di pagamento integrato, a cui le compagnie di viaggio possono connettersi per accedere alle ultime innovazioni fintech.

Una volta ottenuta la licenza, il primo servizio regolamentato che offrirà sarà l’emissione di carte prepagate virtuali all’interno della sua soluzione b2b Wallet, che le agenzie di viaggi utilizzano per pagare i fornitori, come per esempio compagnie aeree e hotel.

La licenza consentirebbe di fornire servizi regolamentati in Spagna e, successivamente, nello spazio economico europeo. Le aziende con una licenza di moneta elettronica possono fornire servizi di pagamento come accettare fondi dai clienti, emettere carte di debito prepagate o offrire trasferimenti di fondi su un conto di pagamento.

I pagamenti sono presenti in tutte le fasi del viaggio, prenotazione online o tramite agente di viaggi, per il bagaglio extra in aeroporto o al check-out in hotel, pertanto “garantire pagamenti fluidi, integrati e persino invisibili è sempre più importante nell’esperienza di viaggio”, ha sottolineato la società in una nota.

L’emissione di carte da parte di Outpayce, insieme alla gamma di opzioni degli altri partner, offrirà agli agenti una scelta più ampia e una migliore esperienza di pagamento. L’attuale piattaforma offre servizi di partner fidati come Citi, Mastercard e Paypal, tra molti altri. Dal canto suo Amadeus continuerà a lavorare per espandere la rete dei partner, mentre Outpayce prevede di investire nella sua crescita, reclutando – nei prossimi anni – esperti nel settore dei pagamenti e ingegneri tecnologici a livello globale, per supportare i suoi piani di sviluppo del prodotto e di espansione aziendale.

Tags:

Potrebbe interessarti