Vacanze più lunghe, autentiche e green: i trend secondo Marriott

Un occhio al risparmio e uno alla sostenibilità, con l’obiettivo di dedicare maggior tempo alle vacanze. Nel 2023 gli italiani tuteleranno la spesa relativa alle vacanze: l’87% prevede di viaggiare e il 44% ha in programma di farlo di più rispetto all’anno precedente. Questi sono i risultati della ricerca effettuata da Marriott Bonvoy che ha analizzato i programmi di viaggio per il 2023 di oltre 2000 italiani. Tra i trend spicca il ritorno dell’advance booking: a ottobre le prenotazioni dall’Italia, con un anticipo di 61-180 giorni, sono aumentate del 133% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, a novembre l’incremento si è attestato sul 159%.

Benessere e autenticità

Un break per staccare la spina, è questo che cerca il 63% degli italiani. Non solo, in crescita anche i viaggi all’insegna delle tradizioni e il 50% desidera provare le diverse proposte culinarie locali mentre viaggia. Per riuscire ad immergersi meglio nella cultura locale, il 13% prevede di prenotare una vacanza di tre settimane o più nella stessa destinazione per il desiderio di vivere come la gente del posto. Le modalità di lavoro ibrido e da remoto hanno avuto infatti un impatto significativo sui programmi di viaggio del 2023, il 5% infatti prevede di prendersi una “vacanza lavoro”.

Esperienza premium

Il 46% pensa di spendere di più per le vacanze nel 2023 rispetto all’anno precedente. Il 6% prevede di spendere molto e di soggiornare in vere e proprie strutture di lusso, ma anche i b&b (14%), gli appartamenti (12%) e l’affitto di case o ville (10%) saranno scelte privilegiate. Di conseguenza le aspettative saranno elevate soprattutto per quanto riguarda la pulizia (61%).

Come risparmiare sui viaggi

I viaggiatori risparmieranno più consapevolmente per potersi concedere vacanze premium: ad esempio, per assicurarsi di poter andare nella destinazione che desidera, il 38% prevede di viaggiare in periodi diversi dell’anno. Per poter continuare a visitare le destinazioni e gli hotel preferiti, alcuni sceglieranno di condividere la stanza con altre persone con cui viaggiano (11%), mentre il 18% dei genitori condividerà la stanza con i figli piuttosto che prenderne una solo per sé.

Sostenibilità e mete

Il 70% afferma che l’attenzione per l’ambiente ora ha un certo impatto sui loro viaggi e più di un terzo dichiara di essere consapevole dell’impatto ambientale delle proprie vacanze. Ne risulta che il 65% dei viaggiatori italiani prevede di trascorrere le vacanze in Italia. Anche le destinazioni vicine saranno molto richieste: la Spagna è tra le destinazioni preferite (23%), seguita da Francia (13%), Grecia (12%) e Portogallo (8%).

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti