Tiqets stila la classifica delle attrazioni preferite da italiani e stranieri

Tiqets, piattaforma di prenotazione online per musei e attrazioni, che di recente ha ricevuto un finanziamento da 60 milioni di dollari da Airbnb, partendo dall’incremento delle vendite dei biglietti, che rispetto al 2021 sono cresciute del 112%, ha analizzato i dati relativi ai suoi utenti (italiani e stranieri) dell’ultimo trimestre dell’anno e ha stilato una sorta di classifica che ha risposto alle domande: Da che nazionalità l’Italia ha accolto più turisti nel 2022? Quali sono state le loro attrazioni italiane preferite? Per gli italiani invece, che anche per quest’anno si sono dedicati in grande percentuale a un turismo più locale, quali sono le attrazioni nazionali più prenotate in questo ultimo trimestre?

La top 5 dei turisti stranieri

“Francesi (23,12%), americani (11,9%), inglesi (11,75%), tedeschi (8,68%) e olandesi (7%): i dati che abbiamo raccolto e analizzato relativi ai comportamenti dei nostri utenti, dimostrano che è questa la top 5 dei turisti stranieri che, in questo ultimo trimestre del 2022, hanno visitato l’Italia – racconta Paolo Fatone, regional director central, Southern Europe e Gepo di Tiqets -. Viaggiatori che della nostra penisola apprezzano particolarmente il buon cibo e gli scorci unici che è in grado di offrire”.

Quali sono le attrazioni che prediligono? “Ovviamente in pole position tra le attrazioni più prenotate troviamo grandissimi nomi come Colosseo (33%), Musei Vaticani (22,3%), Basilica di San Pietro (7,65%) e Duomo di Milano (6%), con Pantheon, il city tour a Roma (con l’app audio guida), il Palazzo del Doge, la Galleria Borghese e gli Uffizi subito dietro – continua Fatone -. Più nel dettaglio, Colosseo e Musei Vaticani sono la meta prediletta in assoluto dei francesi, seguiti da inglesi (Musei Vaticani) e americani (Colosseo). Il Colosseo si conferma al top tra le preferenze anche per tedeschi e olandesi”.

Cosa preferiscono i turisti italiani

Risultati diversi, invece, se in analisi vengono presi i comportamenti dei turisti italiani che, in questi ultimi tre mesi, tramite Tiqets hanno prenotato un’altra tipologia di attrazioni: “Al primo e al terzo posto del podio troviamo, rispettivamente, il Museo delle Illusioni di Milano (28%) e quello di Roma (10,2%), approdati in Italia relativamente di recente; tra di loro l’Acquario di Genova (18%), da sempre tra le mete del cuore delle famiglie italiane e, con una buona percentuale, anche il Selfie Museum di Firenze (6%) – prosegue Fatone -. Immediatamente successivi, anche qui, grandi nomi come Musei Vaticani (9,5%), Uffizi (7,7%), Colosseo (6,6%) e Duomo di Milano (5,9%)”.

E gli italiani all’estero?

Gli ultimi dati presi in considerazione dall’analisi sono quelli relativi ai comportamenti dei turisti italiani all’estero dell’ultimo trimestre del 2022: secondo i numeri raccolti da Tiqets, la Spagna si conferma la meta più visitata, la preferita di quasi il 61% dei turisti, con Sagrada Familia (24%), Park Güell (21,5%), Casa Batlló (12%) e Plaça Catalunya (9,3%) le attrazioni più visitate in assoluto.

Nel podio delle mete predilette dagli italiani si confermano anche la Francia (13,5%) con la sua Reggia di Versailles, meta prenotata dal 4,5% dei turisti; segue il Portogallo (8,45%) e il templio del calcio Camp Nou, prenotato dal 5,5% dei viaggiatori, e l’Olanda (7,2%), dove il parco botanico Keukenhof risulta il preferito di quasi il 7% degli utilizzatori italiani della piattaforma di prenotazione.

Cultura e tecnologia

“Nonostante un periodo di grande incertezza dal punto di vista geopolitico ed economico, con il rischio di una recessione all’orizzonte, il settore del turismo si è dimostrato nel 2022 estremamente resiliente e questo sicuramente ci fa ben sperare per l’anno a venire”, commenta Fatone. A suo dire la chiave per avere successo nel nuovo anno “sarà sicuramente da ricercare nell’utilizzo della tecnologia a supporto della cultura e, più in generale, nel mondo del turismo. In questo senso Tiqets ha sicuramente un punto a suo favore poiché fa dell’applicazione della tecnologia al mondo del turismo uno dei punti di forza nella proposizione di valore sul mercato. L’augurio in tal senso è che il turismo possa ritornare al centro del quotidiano di tutti noi, visto che viaggiare è un po’ una metafora di vita e una parte essenziale di essa”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti