Presentato a Roma il treno Frecciarossa-Ducati Corse

Luigi Ferraris, ceo Gruppo Ferrovie dello Stato, ha dato il benvenuto stamattina al campione del mondo Moto GP 2022 Francesco Bagnaia in occasione della presentazione al binario 1 di Roma Termini del treno Frecciarossa-Ducati Corse e della stessa moto Ducati che correrà nel 2023.

Il manager ha sottolineato l’italianità della società cui appartiene, annunciando che il Frecciarossa con i colori della Ducati andrà in giro per l’Italia a testimonianza del valore del gruppo e del valore dello sport. “Noi ci affidiamo a soluzioni tecnologiche sempre più avanzate e sofisticate e siamo orgogliosi del nostro team”, ha detto, aggiungendo che i treni potrebbero raggiungere i 360 km orari ma che attualmente il limite massimo è di 300 km/h.

Per Luigi Corradi, ceo e dg di Trenitalia, vedere la moto Ducati che correrà nel prossimo campionato accanto al treno allestito con i colori della Ducati, è la constatazione che le eccellenze italiane spaziano in tanti settori, soprattutto nella tecnologia. “Dietro un treno del genere ci sono centinaia di ingegneri, tecnici, operai. Non è solo passione della velocità, c’è il saper fare di un’Italia che dal punto di vista tecnologico, soprattutto nella velocità, è la numero uno. Treno e moto sono due esempi di quanto sappiamo fare bene nel settore dell’ingegneria e della manifattura”. Ha infine ricordato che tra le politiche di Trenitalia c’è quella di spingere le persone a recarsi agli eventi in treno, mezzo sostenibile: “Supportiamo Ducati nelle sue manifestazioni affinché gli sportivi possano raggiungere i luoghi degli eventi con i nostri treni”.

Luigi Dall’Igna, direttore generale Ducati Corse, ha sottolineato la grande tecnologia della Ducati non solo nel settore corse, ma nelle moto in generale. Francesco Bagnaia si è detto felice della collaborazione con Frecciarossa e ha affermato di aver usato molto il treno, soprattutto nei primi anni della carriera. “E’ fantastico – ha affermato – che sia mischiato tutto e che la velocità sia prerogativa di entrambe le società”.

Annarosa Toso

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti