Shiruq raddoppia l’offerta, in portfolio oltre 70 proposte

Novità di prodotto e di marketing in casa Shiruq, che il t.o. annuncerà in occasione della Bit, dove sarà presente il team al completo, per presentare il portfolio 2023.

Un portfolio di oltre 70 proposte di viaggio

“Shiruq continua a crescere: all’edizione 2023 di Bit ci presentiamo con un portfolio di oltre 70 proposte di viaggio, esattamente il doppio rispetto al catalogo dello scorso anno – annuncia Elena Valdata, titolare e gm del t.o. milanese -. Abbiamo moltissime novità da comunicare, a livello di prodotto e a livello di marketing. Sarà per noi un’edizione molto dinamica, a partire dal talk Mindfulness on the road di domenica 12 febbraio”.

Shiruq sarà protagonista, con il mindfulness trainer (nonché musicista e cantautore) Jack Jaselli e con l’archeologo, product manager e tour leader Alessandro Fumagalli, del talk dedicato ai viaggi di Mindfulness in Estonia, Isola di Andros (Grecia), Sudan, Algeria e Oman.

Nuove destinazioni e nuovi itinerari

“L’offerta di Shiruq è in continua evoluzione ed espansione – dichiara Francesca Lorusso, direttrice – e proprio alla Bit presenteremo interessanti novità, come i nuovi viaggi in Egitto, Sud Sudan, Senegal, Tunisia, Turchia, Estonia e molti altri. L’offerta Stati Uniti si arricchisce del  viaggio in Idaho e Montana, e per la prima volta Shiruq si spinge in Asia, con proposte in Uzbekistan e Thailandia. Nei prossimi mesi amplieremo il catalogo, dando la precedenza a sud-est asiatico e subcontinente indiano”, fa sapere la manager.

Il dialogo con VisitEstonia

Luca Argelà, responsabile commerciale del t.o. annuncia un’altra novità. “Il 2023 dà il via ad un brillante dialogo con VisitEstonia, che ci vedrà impegnati congiuntamente in più attività, al fine di promuovere la destinazione oltre i luoghi comuni. Anche la vincente sinergia, già avviata l’anno scorso, con VisitMalta ci vedrà co-protagonisti di molteplici azioni di promozione”, spiega il manager.

Intanto, proseguono “e si moltiplicano, gli investimenti relativi alla nostra presenza commerciale su territorio nazionale, come annunciato qualche mese fa, il t.o. a poco a poco si sta spingendo “verso Centro e Sud Italia, con iniziative di formazione dedicate al trade” conclude Argelà.

Tags: , , , ,

Potrebbe interessarti