Turismo lento e familiare per il Molise

Il Molise punta sui pacchetti turistici, incentivando le piccole e medie imprese, perché l’economia cresce con il contributo di tutti. “I pacchetti coprono più dell’80% del patrimonio molisano – spiega Remo Di Giandomenico, commissario straordinario promozione Termoli –  in occasione della presentazione dello stand molisano alla Borsa internazionale del turismo -. Siamo molto soddisfatti della crescita tangibile che il nostro territorio ha avuto da subito dopo la pandemia. Puntiamo su un turismo lento e familiare che è la nostra forza“.

Campagne marketing

Anche le campagne marketing sono curate nei particolari, tra video emozionali e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale. Quest’anno, infatti, la postazione occupata dalla regione Molise in Bit è stata scenograficamente d’impatto, con la riproduzione in scala ridotta dell’anfiteatro di Pietrabbondante. “Stiamo lavorando bene su quello che deve essere il salto di qualità nel creare una nuova mentalità turistica – conclude Di Giandomenico- : abbiamo un dialogo aperto con gli operatori del settore, dobbiamo iniziare a pensare in grande, a essere competitivi e a saperci proporre con professionalità al grande pubblico”. Il ‘Labirinto emozionale‘, è stata una delle innovazioni della Regione Molise alla Borsa internazionale del turismo, un modo per costruire una vacanza su misura per ognuno: si è trattato di un percorso di fotografie della destinazione abbinate a un codice Qr che il visitatore poteva scegliere di fotografare in base alle proprie preferenze rispetto alle immagini. Così alla fine, grazie all’intelligenza digitale, emergeva il tipo di vacanza adatta alla persona che aveva scelto quelle determinate fotografie. Una campagna marketing senza dubbio innovativa. L.M.

Tags:

Potrebbe interessarti