“Per la Campania è l’anno del riposizionamento”

Al via domani la 26esima Borsa Mediterranea del Turismo, che vedrà la partecipazione del ministro del Turismo Daniela Santanchè, del sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, dell’assessore al Turismo della Regione Campania Felice Casucci, dell’a.d. di Enit Ivana Jelinic e del patron di Progecta Angioletto de Negri.

In mostra il territorio

“Con la Borsa Mediterranea del Turismo, evento fieristico tra i più importanti del Centro-Sud, tornano in mostra le eccellenze del nostro territorio. È un’occasione importante – evidenzia il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi – per analizzare i primi straordinari risultati che Napoli sta ottenendo in termini di flussi e per capire come mettere ulteriormente in luce le potenzialità di un settore che è motore trainante dello sviluppo del Paese. Come amministrazione comunale stiamo investendo in questa direzione per assicurare un’offerta turistica di qualità e sempre più destagionalizzata: dopo il successo della programmazione messa in campo dalla primavera al Natale quest’anno saremo ancora più protagonisti in Italia e nel mondo”.

La promozione

Nella giornata inaugurale il Comune di Napoli, con l’assessore al Turismo, Teresa Armato, presenterà in un evento dedicato l’Osservatorio turistico urbano. “La Regione Campania – sottolinea l’assessore al Turismo Felice Casucci – conferma il sostegno alla Borsa Mediterranea del Turismo come opportunità di promozione turistica territoriale e momento significativo di confronto sulle declinazioni turistiche delle altre regioni italiane. Questo sarà l’anno del riposizionamento e della competitività a livello internazionale secondo linee di intervento più innovative, trasparenti e durature”.

Gli attrattori

Turismo, agroalimentare e cultura rappresentano un triangolo d’oro per il Sud d’Italia, ma è in particolare il settore turistico – rimarca Ferdinando Natali, regional manager per il Sud di UniCredit – ad essere di fondamentale importanza per l’attrazione di persone, di nuovi investimenti e per la creazione di posti di lavoro”.

“Sul palcoscenico di Bmt – spiega de Negri – non poteva mancare la presenza della bella isola di Ischia, presente in uno stand che Progecta ha voluto mettere a disposizione dei sei comuni di Ischia Porto, Casamicciola Terme, Lacco Ameno, Forio, Serrara Fontana e Barano, tutti rinomati centri di vacanza, per far capire che, finiti i giorni del fango, l’Isola è pronta ad aprire all’imminente stagione estiva”. L’organizzatore della kermesse aggiunge: “La previsione delle presenze professionali in fiera è straordinaria, a conferma che la Bmt di quest’anno passerà alla storia e coronerà definitivamente la partenza di tutto il comparto turistico nazionale”.

I tre giorni di fiera – a Fuorigrotta fino a sabato 18 marzo – si svolgono su un’area espositiva di 12mila mq con 400 espositori, 10.500 operatori accreditati, 150 buyer, 12 regioni e 26 paesi partecipanti, 220 media, 4 workshop b2b tematici: il workshop Incoming con 50 buyer internazionali selezionati dall’Enit specializzati sul prodotto Italia, il workshop Terme, Benessere & Vacanza Attiva con 20 buyers specializzati sul segmento Terme, Benessere & Vacanza Attiva, il workshop Incentive&Congressi con 20 meeting planner interessati a servizi e strutture delle meeting industry ed il workshop Turismo Sociale con 50 Cral decisori dei viaggi di gruppo e fuori stagione.

Novità dell’edizione 2023 della Borsa è l’apertura al pubblico, il sabato dalle 10:00 alle 17:00: con il salone delle vacanze sarà possibile scegliere in anteprima le proprie vacanze e scoprire destinazioni e offerte proposte da tutti gli espositori presenti.

 

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti