La mappa delle mete più richieste

Guardando alla geografia delle mete quali sono quelle più richieste in questo momento dai pellegrini? Per Duomo Viaggi il fronte estero vede “Terra Santa, Giordania, Lourdes, Fatima e Santiago, ma sono in ripresa anche i Paesi legati alla figura di San Paolo come Malta, Cipro, Grecia e Turchia – sottolinea l’a.d. Giorgio Trivellon -, al netto del terremoto accaduto di recente, ma che al momento non ha influito troppo negativamente”.  Brevivet, oltre ai Santuari Mariani di Lourdes e Fatima sta registrando “una buona ripresa per la Terra Santa e la Giordania”, commenta il direttore Barbara Chiodi.

Cresce l’uso dei vettori low cost

Non sorprende il fatto che siano “molto limitate le richieste per l’Est Europa – fa presente Marco Devescovi, responsabile programmazione gruppi Iot Viaggi -. Da segnalare anche la crescita di utilizzo dei vettori low cost per l’incremento delle destinazioni collegate con voli diretti, anche se non è semplice gestire le prenotazioni di gruppi con questi vettori”. Inoltre, sebbene siano destinazioni non prettamente del mercato religioso, il t.o. segnala anche “la crescita notevole delle richieste verso il Nord Europa tra le quali si distingue l’Islanda molto richiesta”.

In Italia classici e itinerari brevi

Sul fronte dell’offerta domestica, tra le mete di pellegrinaggio più richieste ci sono i grandi classici. “In primo piano ci sono sempre Roma, Assisi e San Giovanni Rotondo”, attesta Brevivet.

Duomo Viaggi cita anche Loreto, mentre Iot Viaggi ha ricevuto richieste “per itinerari di breve durata di 4/6 giorni principalmente in Umbria, Campania, Puglia e Sicilia. Sicuramente più trainante l’estero con mete, oltre alla sempre richiesta Terra Santa, riscontriamo essere Lourdes, Fatima e Medjugorje”. Non è tutto, perché l’operatore quest’anno è stato interpellato molto per “gestire le trasferte per la Gmg a Lisbona, per la gran parte con trasporto aereo, ma anche con richieste in pullman con tappe di avvicinamento e visite lungo il percorso di avvicinamento a Lisbona”.

Stefania Vicini

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti