Bluvacanze “intervista” le adv: confronto e ascolto sul territorio

In tutto, novemila758 chilometri percorsi in 48 giorni. Si sono conclusi i “Da TE”, gli incontri del network Bluvacanze e Vivere&Viaggiare in tour per l’Italia per un confronto diretto con le agenzie di viaggi. Ad accompagnare questo percorso in numerosi appuntamenti è stato anzitutto Ota Viaggi, così come altre tappe hanno visto la partecipazione dei tour operator Naar e Gastaldi Holidays. Tutti partner del programma Gold, progetto di incentivazione alle vendite, oggi sottoscritto in contratti triennali per favorire una pianificazione migliore dei contenuti, precisa il network in una nota.

Il confronto con le adv

Il roadshow è servito a tastare il polso dei profondi cambiamenti in corso d’opera nella rete. Come spiega Claudio Busca della Direzione Retail del Gruppo Bluvacanze,”lo spirito dei Da TE, che abbiamo lanciato nel 2021, è proprio quello di ‘prima che io parli, dimmi tu’: è un approccio di ascolto che annulla il gap tra la sede centrale e i negozi sul territorio, tra le esigenze di strategia della base e quelle di tattica del perimetro. Con risultati eccezionali e una raccolta di informazioni e mood sui quali lavorare per almeno un trimestre”.

Gli argomenti trattati

Gli incontri sono stati 37 complessivamente, per 300 punti di vendita e 420 agenti incontrati in sessioni di mezza giornata. Gli argomenti? Le criticità dei territori e della stagione in corso, le innovazioni che il gruppo ha rilasciato in questa prima parte dell’anno, la fotografia di un nuovo mercato che si affaccia in agenzia di viaggi.

Protagonista virtuale e tecnologica dei Da TE è stata Ada, la piattaforma gestionale in aggiornamento continuo delle proprie funzionalità e che sforna dati da tradurre in azioni di marketing e commerciali.

Gli spunti emersi

Tra gli spunti emersi attorno ai quali agenzie Bluvacanze e Vivere&Viaggiare lavoreranno insieme al management del gruppo per incrementare la propria marginalità ci sono: prima orientati al fai da te con servizi aerei low cost, i giovani nella fascia di età 25-35 anni si affacciano in agenzia alla ricerca di vacanze dal budget competitivo.
Le agenzie abbracciano la digitalizzazione senza più remore: tra le piattaforme digitali balza in testa Instagram per efficacia di comunicazione, con la fondamentale collaborazione delle attività di social media management del gruppo.
Tra i temi su cui lavorare anche il fatto che le conferme di agosto tardano ad arrivare, i clienti sono orientati su settimane meno costose.

L’appuntamento per la prossima tornata dei Da TE è prevista per la primavera 2024.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti