Il ritorno di Ecoluxury Fair: alta gamma e sostenibilità al centro

Torna a Roma a novembre la sesta edizione di Ecoluxury Fair. L’appuntamento con l’alta gamma e i temi della sostenibilità legati al turismo e al suo indotto ha l’obiettivo di promuovere sempre più il segmento lusso per la città e la regione.

I lavori

La sede principale della fiera resta Palazzo Taverna, uno dei più prestigiosi palazzi nobiliari nel cuore di Roma, scelto come simbolo della valorizzazione del patrimonio storico-culturale cittadino, impegno in cui il gruppo aziendale di Viaggi dell’Elefante, ormai prossimo a festeggiare il cinquantenario, crede fermamente portando avanti e supportando diversi progetti di riqualificazione. Le giornate del 9 e 10 novembre saranno dedicate ai lavori con il consueto dibattito del forum aperto a imprenditori, istituzioni, stampa, ricercatori, osservatori e rappresentanti della cultura, dei trasporti e delle infrastrutture.
In contemporanea si svolgerà il workshop b2b consistente in appuntamenti tra rappresentanti dell’ospitalità e fornitori di servizi turistici con Agenti di Viaggio Italiani ed internazionali.
Nelle giornate del 11 e del 12 novembre i buyer potranno scoprire il territorio attraverso educational ed attività sui percorsi esperienziali e meno battuti del turismo di Roma e del Lazio.

Si attende una partecipazione di circa 400 professionisti tra espositori e buyer selezionati, riuniti nell’intento di incoraggiare e permettere sempre una maggiore condivisione e sinergia tra i temi del lusso e della sostenibilità.

Il commento

“Stiamo lavorando per alzare ancora l’asticella della manifestazione nell’ottica di favorire sempre più le interazioni tra turismo di alta gamma e incrementare la consapevolezza del viaggiare responsabile – dichiara Enrico Ducrot, ideatore di Ecoluxury Fair, ceo di Ecoluxury e di Viaggi dell’Elefante –. Un viaggio di lusso non significa solo usufruire di servizi considerati tali, ma scegliere chi grazie alla propria attività contribuisce a migliorare le condizioni delle comunità in cui opera o preservare il patrimonio ambientale e culturale dei propri territori che diventano essi stessi parte del “lusso” ricercato dal viaggiatore consapevole. Lo scopo di Ecoluxury Retreats of the World e della Ecoluxury Fair è proprio quello di stimolare le modalità di concepire il viaggio e di fare impresa tra tutti i player dell’industria”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti