Crociere zero emissioni: le compagnie Clia esplorano strade innovative

Con l’obiettivo di arrivare a crociere con zero emissioni di carbonio entro il 2050, Clia aderisce alla Roundtable on Sustainable Biomaterials (Rsb). Come membro, insieme ad altre cento organizzazioni, continuerà a sostenere e promuovere il processo per una transizione ecologica giusta e sostenibile.

I carburanti marini sostenibili

Per raggiungere l’obiettivo “net-zero” le compagnie Clia stanno già esplorando diverse strade interessanti e innovative e in particolare l’uso di carburanti marini sostenibili (Smf). Infatti, il 75% della flotta crocieristica a livello mondiale è già in grado di utilizzare carburanti green una volta che questi saranno disponibili su larga scala.

L’adesione di Clia alla rete collaborativa Rsb avrà come scopo centrale proprio lo sfruttamento dell’accesso alla nuova Sustainable Marine Fuel Platform di Rsb. Inoltre, Clia collaborerà con altre organizzazioni del comparto sulle questioni relative alla sostenibilità dei combustibili per uso marittimo, per coinvolgere le autorità di regolamentazione e per promuovere pratiche di sostenibilità coerenti e solide.

“Lo sviluppo di combustibili marini sostenibili sarà fondamentale per la decarbonizzazione del trasporto marittimo – afferma Marie-Caroline Laurent, direttore generale per l’Europa di Clia -. L’adesione alla Roundtable on Sustainable Biomaterials testimonia quanto sia per noi importante la collaborazione internazionale per poter sviluppare e incentivare la transizione ecologica. Non vediamo l’ora di condividere competenze e scambiare idee, perché questa è una spinta a fare innovazione e a promuovere nuove tecnologie, elementi fondamentali per raggiungere gli obiettivi ambientali che ci siamo dati a livello collettivo”.

Tags:

Potrebbe interessarti