Viaggi d’affari: mai più senza bleisure

Il bleisure è tornato – diverso da prima della pandemia – e sta trasformando il settore dei viaggi d’affari e dell’ospitalità. Rispetto ai modelli tradizionali, gli esperti di ETHospitalityWorld prevedono che il settore registri un Cagr (tasso di crescita annuale composto) prossimo al 20% nel decennio futuro, divenendo così un asset industriale estremamente interessante.

Dopo alcuni trimestri piuttosto deludenti, il business travel sta finalmente mostrando alcuni trend di consolidamento e crescita importanti. Il ruolo cruciale svolto dal bleisure nella ripresa e nell’ulteriore crescita del settore sarà strategico in termini sia economici sia di incentivazione ai viaggiatori d’affari.

Bilanciare produttività e tempo libero

Il termine bleisure si riferisce al processo di combinazione di attività business e di svago che, nel mondo post-pandemico, ha visto sfumare i confini tradizionali, facendo crescere una nuova categoria di viaggiatori che cercano di bilanciare produttività e piacere.

L’esempio dell’India

Con il bleisure che rappresenta quasi il 33% delle vendite totali di viaggi e ospitalità, l’India è al secondo posto nel mondo per i viaggiatori bleisure, grazie all’ampia gamma di destinazioni ed esperienze disponibili.
Il Paese ha anche registrato un aumento significativo dei ricavi degli hotel e delle compagnie di viaggio, quasi il 70% in più rispetto ai livelli pre-pandemia. Le ragioni di questa impennata sono diverse.

Con l’aumento del lavoro a distanza e degli orari flessibili, i confini tra lavoro e vacanza sono più che mai labili. I viaggiatori indiani, prima confinati a rigidi orari di lavoro, ora esplorano le destinazioni durante i loro viaggi di lavoro. Prolungano i loro soggiorni, portano con sé la famiglia o semplicemente si prendono un po’ di tempo libero
tra una riunione virtuale e l’altra per esplorare l’ambiente circostante.

Un ruolo cruciale è svolto anche dal settore hospitality e entertaimnent, che curano le esperienze in base alle esigenze di lavoro e di svago degli ospiti. Oltre a fornire tutti i servizi come internet ad alta velocità, sale conferenze e luoghi pittoreschi per organizzare visite turistiche locali e attività per il tempo libero, il bleisure ha reimmaginato i tipi di servizi che gli hotel e le agenzie di viaggio offrono agli ospiti.

Forza di trasformazione

Il bleisure ha dato la spinta necessaria alla business travel industry. Dal momento che la tendenza ha ripreso con rinnovato vigore dopo essersi già affermata prima della pandemia, si può dedurre che non si tratta di una moda passeggera, ma di una forza di trasformazione del settore. Gli hotel e le compagnie di viaggio devono innovare costantemente e garantire che le mutevoli esigenze dei viaggiatori d’affari nei loro spazi leisure possano essere soddisfatte.
Abbracciando questa tendenza, gli operatori lungimiranti apriranno anche la strada a un approccio più flessibile, inclusivo e piacevole ai viaggi d’affari, offrendo ai professionisti il necessario equilibrio tra lavoro e vita privata.

Se l’esempio dell’India è di interessante visione, rimane da comprendere come il bleisure possa evolvere all’interno di una azienda italiana, con alcuni capitoli, a partire dalle assicurazioni, che necessitano ancora di essere messi a regime prima che la tendenza si consolidi e diventi prassi nelle policy.

P.O.

Tags: ,

Potrebbe interessarti